Come mettere a letto il bambino

Stabilire una routine notturna è uno degli aspetti più impattanti.

Mettere a letto il bambino può trasformarsi in una vera lotta serale. Lo metti a letto alle 8:30 di sera. Lo abbracci, lo baci e gli augura sogni d’oro. È stata una lunga giornata. I piatti della cena ti aspettano, il tuo partner deve pagare le bollette, il cane deve essere portato a spasso, il gatto deve essere nutrito, e tu non hai avuto un momento per sederti e mettere i piedi in alto.

Tuttavia, invece di metterti in pari con le tue faccende e passare del tempo prezioso con il tuo partner, entri ed esci dalla stanza di tuo figlio, pregandolo di andare a dormire. Finalmente lo fa – tre ore dopo. Ti suona familiare? Potresti essere sorpresa da quanti dei tuoi colleghi genitori affrontano questo scenario notte dopo notte.

A volte puoi dire che il tuo bambino sta lottando contro il sonno – si strofina gli occhi, sbadiglia ripetutamente e cade a pezzi alla minima frustrazione.

Altre volte può sembrare sveglio, persino iperattivo, ma questo può essere un altro segno di esaurimento. Quello che sta succedendo qui è la versione per bambini di “così tanto da fare, così poco tempo”. C’è così tanto da fare intorno a lui – il papà è in salotto a sbrigare la posta, gli animali si agitano, e tu ti sposti da una stanza all’altra – che anche lui vuole far parte dell’azione.

Proprio come gli altri bambini, tuo figlio sta cominciando a capire che è una persona, quindi vuole affermare la sua indipendenza. Rifiutarsi di andare a letto la sera è un modo per esercitare il controllo.

Cosa fare prima di mettere a letto il bambino

Insegna a tuo figlio ad addormentarsi da solo. Se va a letto solo quando ci sei tu, sta formando delle cattive abitudini difficili da cambiare in seguito. La migliore lezione che puoi insegnargli è come addormentarsi da solo. Segui un rituale notturno per andare a letto (bagno, libri e poi letto, per esempio) in modo che sappia cosa aspettarsi la sera. Digli che se rimane a letto tornerai tra cinque minuti per controllarlo. Fagli sapere che è al sicuro e che sarai nelle vicinanze.

mettere a letto il bambino consigli

Non lasciarlo ciondolare. I bambini piccoli sono grandi negoziatori quando si tratta di andare a letto. Poiché gli piace tanto il tempo che passano con te, faranno di tutto per prolungarlo. Il tuo bambino può prendere il suo tempo per fare la sua routine notturna, chiedere ripetutamente un bicchiere d’acqua, o pensare a qualche compito urgente che deve fare.

Se sospetti che stia temporeggiando, non lasciarglielo fare. Digli che è ora di andare a letto e che può finire di lavorare al suo progetto d’arte il giorno dopo o trovare il suo coniglietto di peluche al mattino. Cerca di anticipare tutte le richieste abituali (e ragionevoli) di tuo figlio e rendile parte della routine della nanna. Permetti al tuo bambino una richiesta in più – ma chiarisci che una è il limite. Lui si sentirà come se stesse ottenendo ciò che vuole, ma tu saprai di star ottenendo davvero ciò che vuoi.

Trucchi e soluzioni

Offrigli delle scelte accettabili all’ora di andare a letto. Ai bambini piccoli piace vedere fino a che punto possono spingere la loro indipendenza. Per aiutare tuo figlio a sentirsi potente, lasciagli fare delle scelte al momento di andare a letto, quando possibile. Chiedigli quale storia vuole ascoltare o quale pigiama vuole indossare.

come mettere a letto il bambino

Il trucco è quello di offrire solo due alternative e assicurarsi che lui sia contento di entrambe le scelte. Per esempio, non chiedere: “Vuoi andare a letto adesso?”. Potrebbe benissimo dire di no, il che non è accettabile. Prova piuttosto: “Vuoi andare a letto ora o tra cinque minuti?”. Può ancora fare la scelta, ma tu vinci indipendentemente dall’opzione che sceglie.

Sii calma ma decisa. Mantieni la tua posizione anche se tuo figlio piagnucola o supplica, e cerca di non impegnarti in una lotta di potere. Parlate con calma e tranquillità ma insisti che quando il tempo è finito. Se cedi anche una sola volta alla sua richiesta di “cinque minuti in più, per favore”, la sentirai ancora e ancora.

Se fa i capricci, scopri se c’è un motivo per cui ha paura di andare a letto. Le luci notturne possono rassicurarlo sul fatto che è al sicuro. Se sta semplicemente facendo i capricci, ricordagli con calma che è ora di dormire e che, se rimane tranquillo, tornerai a controllarlo dopo qualche minuto. Successivamente assicurati di seguire ciò che hai promesso. Se continua a piangere, aspetta ogni volta un po’ di più prima di tornare a controllarlo.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come far dormire il tuo bambino: i consigli degli esperti

Il bambino dormirà meglio se lo metto a letto più tardi?

Leggi anche
  • ZainoZaino scuola per bambini: modelli e marche migliori

    Le vacanze estive stanno finendo ed è tempo di pensare al rietro a scuola; Zaino scuola per bambini: modelli e marche migliori.

  • zaini scuolaZaini scuola: quale scegliere per i propri figli

    La scelta degli zaini scuola per i figli è fondamentale per affrontare l’anno scolastico in arrivo. Sicuramente alla moda, ma comodi e di qualità.

  • Loading...
  • zaini per bambiniZaini per bambini: il meglio per la scuola

    Gli zaini per bambini per il ritorno tra i banchi sono in vario tipo, con fantasie e stili diversi: dai personaggi Disney ai super eroi sino a Batman.

  • zaino elementare bambina 2Zaini elementari bimba: le tendenze del momento

    Con l’inizio delle scuole elementari è importante scegliere,per la propria bambina, uno zaino comodo e capiente ma al passo con le tendenze del momento.

  • zaini elementari bambinoZaini elementari bambino: quale acquistare

    Lo zaino è l’accessorio fondamentale per la scuola elementare: in esso verranno riposti tutti gli oggetti necessari per affrontare la quotidianità scolastica. Quali caratteristiche deve avere uno zaino adatto ad un bambino? Di seguito i modelli migliori.

Contents.media