Come insegnare bimbo condivisione dei beni

E’ un atteggiamento molto comune nei bambini di 4 e 5 anni essere gelosi dei propri giocattoli e non volerli condividere con gli altri, questo perché hanno paura di perdere ciò a cui tengono e non sono ancora abbastanza maturi da comprendere il valore della condivisione.

Non tutti i bimbi si comportano così, molto dipende dal carattere, i più timidi e insicuri tendono a non fidarsi dei loro compagni e a proteggere ciò che a loro appartiene. Se notate che vostro figlio è possessivo, che vuole tenere tutto per sé quando gioca con gli altri bambini, evitate di sgridarlo, otterreste solo un senso di risentimento da parte sua e sarebbe del tutto controproducente.

Piuttosto cercate delle strategie, affinché il condividere diventi per lui divertente. Una buona idea potrebbe essere organizzare dei giochi di gruppo, invitate gli amichetti di vostro figlio a casa e proponete di fare insieme un puzzle oppure qualche altra attività di squadra, come il realizzare un grande disegno da appendere in cameretta, in questo modo si troveranno a collaborare, a dividere gli strumenti che adoperano e il vostro piccolo imparerà ad apprezzare l’aiuto degli altri e sarà felice di condividere quello che ha con i suoi compagni.

Quando il vostro bimbo litiga con qualche amico perché entrambi vogliono giocare con lo stesso peluche o con la stessa macchinina, non intervenite con la forza, cercando di metterli a tacere e obbligando uno dei due a cedere, provate a trasformare lo scontro in un’occasione di gioco a turni, stabilite un tempo in cui ogni bambino può tenere il suo giocattolo, ad esempio 5 minuti a ciascuno per giocare con la macchinina, quando il tempo è scaduto bisogna cederla al compagno, così facendo sarà naturale per loro voler giocare insieme e impareranno che è più bello divertirsi con gli altri piuttosto che da soli.

Voi mamme potete dare un un esempio di generosità ai vostri figli, condividendo ciò che è vostro con loro: se il piccolo chiede di voler mangiare del gelato, comprate una vaschetta e mangiatene insieme oppure trascorrere un po’ di tempo con lui a creare un castello con le costruzioni, cercate di assumere voi stesse un atteggiamento collaborativo e il vostro bimbo farà altrettanto con i suoi amici e compagni di scuola.

Scritto da Antonietta Zazzara
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Rischi gravidanza circolazione extracorporea

Come sedurre uomo con piatto afrodisiaco con ostriche

Leggi anche
  • ZainoZaino scuola per bambini: modelli e marche migliori

    Le vacanze estive stanno finendo ed è tempo di pensare al rietro a scuola; Zaino scuola per bambini: modelli e marche migliori.

  • zaini scuolaZaini scuola: quale scegliere per i propri figli

    La scelta degli zaini scuola per i figli è fondamentale per affrontare l’anno scolastico in arrivo. Sicuramente alla moda, ma comodi e di qualità.

  • Zaini elementari bimba: le tendenze del momentoZaini elementari bimba: le tendenze del momento

    Con l’inizio delle scuole elementari è importante scegliere,per la propria bambina, uno zaino comodo e capiente ma al passo con le tendenze del momento.

  • Loading...
  • zaini elementari bambinoZaini elementari bambino: quale acquistare

    Lo zaino è l’accessorio fondamentale per la scuola elementare: in esso verranno riposti tutti gli oggetti necessari per affrontare la quotidianità scolastica. Quali caratteristiche deve avere uno zaino adatto ad un bambino? Di seguito i modelli migliori.

  • Zaini asilo bimbo: i modelli più belliZaini asilo bimbo: i modelli più belli

    Per far affrontare al meglio l’avventura dell’asilo ai nostri figli, vediamo quali sono i modelli migliori e come sceglierli.

Contents.media