Come insegnare al bambino a ordinare le cose

Il vostro bambino si divertirà all'infinito ad "aiutarvi" in casa.

Il vostro piccolo potrebbe iniziare a ordinare le cose, a identificare colori, forme e dimensioni e ordinare gli oggetti in pile. Non c’è limite a ciò che può essere ordinato e organizzato, quindi il vostro bambino si divertirà all’infinito ad “aiutarvi” in casa.

Adatto per l’età: 24 mesi (anche i bambini più grandi e più piccoli potrebbero divertirsi!)

Abilità sviluppate: abilità di smistamento, abilità motorie fini, conteggio e riconoscimento di colori, forme e dimensioni.

Procedimento

Di cosa avrete bisogno: qualsiasi cosa in giro per casa. Generi alimentari, calzini, libri, asciugamani, blocchi – le possibilità sono infinite.

A seconda di ciò che state smistando, scegliete la dimensione, la forma o il colore come tema.

Per esempio, se state ordinando i calzini, suggerite al vostro bambino che voi due mettiate tutti i “calzini grandi” di papà in una pila e tutti i “calzini piccoli” di vostro figlio in un’altra. Poi scambiate le cose, e fategli mettere tutti i calzini neri in un mucchio, tutti i calzini bianchi in un altro e così via. Potete anche chiedergli di aiutarvi a contare i calzini.

Quando si smistano i generi alimentari, mostrategli come mettere tutte le scatole in un gruppo e le lattine in un altro.

Poi passate a dividere la frutta e la verdura per colore (probabilmente non è qualcosa che fate normalmente, ma fa bene allo sviluppo del vostro bambino).

Il vostro piccolo sarà entusiasta delle molte cose che possono essere ordinate e divise. Inoltre, con un po’ di fortuna, crescerà pensando che è divertente aiutare con la spesa e il bucato. Queste strategie, infatti, lo aiuteranno anche a crescere in modo più indipendente.

come ordinare le cose

Lavoretti da fare in casa

Adattate le sue prime faccende in modo che siano facili per lui, poi aggiungetene man mano che diventa più bravo ad aiutarvi.

Per esempio, iniziate chiedendogli di mettere il pane nel cestino per la cena, o di buttare tutti i suoi peluche nel cestino dei giocattoli.

A questa età, non ha la capacità cognitiva per affrontare un grande progetto, quindi risparmiate lavori come pulire la sua stanza (troppo scoraggiante) o piegare la biancheria (troppo difficile) per quando sarà più grande.

Se ha meno di 2 anni, potrebbe essere in grado di gestire solo piccoli compiti, come impilare i suoi libri da tavolo. Quando sarà più vicino ai 3 anni, sarà in grado di mettere forchette e cucchiai sul tavolo da pranzo o annaffiare le piante in vaso.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Piccolo chimico: attività stimolanti per il vostro bambino

Come giocare a calcio con un bambino piccolo

Leggi anche
  • ZainoZaino scuola per bambini: modelli e marche migliori

    Le vacanze estive stanno finendo ed è tempo di pensare al rietro a scuola; Zaino scuola per bambini: modelli e marche migliori.

  • zaini scuolaZaini scuola: quale scegliere per i propri figli

    La scelta degli zaini scuola per i figli è fondamentale per affrontare l’anno scolastico in arrivo. Sicuramente alla moda, ma comodi e di qualità.

  • Loading...
  • zaini per bambiniZaini per bambini: il meglio per la scuola

    Gli zaini per bambini per il ritorno tra i banchi sono in vario tipo, con fantasie e stili diversi: dai personaggi Disney ai super eroi sino a Batman.

  • zaino elementare bambina 2Zaini elementari bimba: le tendenze del momento

    Con l’inizio delle scuole elementari è importante scegliere,per la propria bambina, uno zaino comodo e capiente ma al passo con le tendenze del momento.

  • zaini elementari bambinoZaini elementari bambino: quale acquistare

    Lo zaino è l’accessorio fondamentale per la scuola elementare: in esso verranno riposti tutti gli oggetti necessari per affrontare la quotidianità scolastica. Quali caratteristiche deve avere uno zaino adatto ad un bambino? Di seguito i modelli migliori.

Contents.media