Come essere un papà competente: consigli preziosi

Rimedi efficaci per stabilire un legame profondo.

Esistono diversi trucchi per diventare un papà competente. Prima di tutto, cominciamo con quello che non bisogna fare: quando tuo figlio si agita, non passarlo alla tua partner. La mamma può essere in grado di farlo smettere di piangere un po’ più velocemente di te, ma la verità è che qualsiasi cosa sappia su come gestire il tuo piccolo, l’ha imparata facendolo.

Inoltre, puoi provare diversi rimedi testati dai papà per calmare un bambino che piange.

Come essere un papà competente

Il modo migliore per te di sentirti più a tuo agio con il neonato è interagire con lui. Infatti, la ricerca mostra che la “mancanza di opportunità” può essere uno dei maggiori ostacoli per i papà che si sentono a loro agio con i loro bambini. In altre parole, più tempo passi con il tuo bambino, più ti sentirai sicuro.

Un vantaggio di passare del tempo con il tuo bambino è che imparerai rapidamente a capire il suo linguaggio. Anche se il suo vocabolario è quasi inesistente in questo momento, se presti molta attenzione sarai presto in grado di capire la differenza tra le sue grida “sono stanco”, “dammi da mangiare adesso”, “cambiami il pannolino” e “voglio giocare”.

All’inizio i pianti del tuo bambino possono sembrare tutti uguali, ma più impari a conoscerlo, prima sarai in grado di distinguerli.

Una volta che l’avrai capito, sarai in grado di occuparti meglio dei suoi bisogni e, in cambio, vi avvicinerete.

come essere un papà competente

Cosa fare insieme

I nuovi padri spesso si preoccupano di cosa fare con i loro bambini. Dopotutto non parlano, non possono prendere una palla al volo e non sembrano fare molto oltre a sbavare. Ma anche se il tuo bambino ha solo pochi giorni, puoi fare un sacco di cose (semplici) con lui. Portalo in giro e ascoltate la musica insieme, parlagli o leggi ad alta voce.

Non ha molta importanza cosa leggi: che sia Guerra e Pace o la descrizione degli ingredienti del dentifricio, ciò lo abituerà a sentire la tua voce e lo faranno sentire più a suo agio con te. Ed è di questo che si tratta in questo momento. Inoltre, è uno splendido modo per costruire un legame.

Nota: se la tua partner si offre di sostituirti, non cedere. Piuttosto, dille che hai le cose sotto controllo. Una semplice frase come “Posso gestire le cose” o “Va bene così – ho davvero bisogno di pratica” di solito funziona. Non c’è niente di male nel chiederle un consiglio, naturalmente – entrambi avete idee su come fare le cose – ma chiedile di mostrarti come cambiare il pannolino o far fare il ruttino al tuo bambino invece di farlo per te. E non avere paura di prendere alcune decisioni (ed errori) per conto tuo.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Guida per i padri al massaggio infantile: come eseguirlo

I papà e l’allattamento al seno: come affrontarlo

Leggi anche
  • ZainoZaino scuola per bambini: modelli e marche migliori

    Le vacanze estive stanno finendo ed è tempo di pensare al rietro a scuola; Zaino scuola per bambini: modelli e marche migliori.

  • zainoZaino per bambini delle elementari: il modello migliore del 2022

    Sono tanti i modelli di zaino delle elementari per i bambini, ma il migliore è in grado di trasformarsi in peluche per accompagnarli ovunque.

  • Loading...
  • zaini scuolaZaini scuola: quale scegliere per i propri figli

    La scelta degli zaini scuola per i figli è fondamentale per affrontare l’anno scolastico in arrivo. Sicuramente alla moda, ma comodi e di qualità.

  • zaini per bambiniZaini per bambini: il meglio per la scuola

    Gli zaini per bambini per il ritorno tra i banchi sono in vario tipo, con fantasie e stili diversi: dai personaggi Disney ai super eroi sino a Batman.

  • zaino elementare bambina 2Zaini elementari bimba: le tendenze del momento

    Con l’inizio delle scuole elementari è importante scegliere,per la propria bambina, uno zaino comodo e capiente ma al passo con le tendenze del momento.

Contents.media