Notizie.it logo

Come convincere un bambino a fare l’aerosol: i consigli

come convincere un bambino a fare l'aerosol

Quando arriva l'influenza, diventa difficile sapere come convincere un bambino a fare l'aerosol. Ci sono diverse attività e strategie da poter adottare.

Durante la stagione invernale capita spesso che il pediatra prescriva dei cicli di aerosol per sconfiggere la tosse, il catarro e il raffreddore che colpiscono di frequente i bambini. Spesso però i piccoli oppongono resistenza e rifiutano in ogni modo di indossare la mascherina. Per loro infatti si tratta di un vero e proprio supplizio, soprattutto per i più piccolini, che per evitare l’aerosol inscenano pianti, capricci o corrono di qua e di là. In queste situazioni non bisogna perdersi d’animo o cedere ai capricci perché la cosa più importante di tutte è portare avanti la cura. Per capire come convincere un bambino a fare l’aerosol occorre riuscire ad ottenere l’attenzione e l’interesse per qualche attività che possa tenerlo impegnato durante la terapia.

In ogni caso, è bene spiegare che l’aerosol si deve fare per raggiungere la piena guarigione.

Comunicare con calma e chiarezza ciò che si deve fare e del perché è sempre un buon primo passo da compiere in quanto comunica ai bambini un senso di rispetto e coinvolgimento, quindi incrementerà la predisposizione a fare l’aerosol.

Come convincere un bambino a fare l’aerosol: le attività

Una volta chiariti gli intenti e l’utilità dell’aerosol si possono proporre delle attività da fare durante la terapia, che siano basate sull’interesse dei bambini. In questo caso si può far scegliere tra due o tre opzioni. La possibilità di scelta è molto importante in quanto è una leva direttamente collegata alla partecipazione attiva. Maggiore sarà il coinvolgimento minore sarà l’opposizione all’aerosol. Naturalmente occorre proporre delle attività che non impediscano il regolare svolgimento della cura.

Tra le attività che si possono proporre c’è la lettura. Si può leggere o far leggere un racconto dove ci sono i loro personaggi preferiti.

Per i genitori o parenti più dotati di fantasia, la narrazione di una storia fantastica creata sul momento può essere una soluzione vincente. I racconti e le narrazioni coinvolgono di più quando si diventa protagonisti. Date ai piccoli una parte importante nella storia! Un’altra attività abbastanza efficace è la visione del cartone animato preferito. Tra i DVD, YouTube e siti per bambini c’è l’imbarazzo della scelta. Se racconti e cartoni non sono sufficienti, come altra scelta si può proporre la musica. L’ascolto di musica per alcuni bambini può essere un’attività rassicurante oltre che rilassante. Se si utilizzano delle cuffie è bene accertarsi di mantenere un volume che non danneggi l’udito.

Accorgimenti e strategie

Può capitare che i bambini si oppongano all’aerosol perché il macchinario utilizzato è rumoroso. Per tale motivo è opportuno che in fase di acquisto si scelga un apparecchio non rumoroso, magari ad ultrasuoni.

Se l’apparecchio in possesso è rumoroso si può utilizzare un distanziatore per la mascherina.

In alcuni casi può essere efficace l’uso della strategia dello specchio. Infatti il bambino si vedrà riflesso nello specchio con la mascherina, il che può favorire un aumento di sicurezza e controllo della situazione. Mentre fa l’aerosol si può intrattenere spiegando le componenti dell’apparecchio, come funziona e che utilità ha. In altre parole si coinvolge in modo diretto in ciò che si sta facendo. In alternativa si possono fare facce buffe allo specchio, i bambini si divertiranno e non penseranno al rumore o al fastidio della mascherina. Un altro stratagemma per rendere più attraente l’attività di aerosol può essere quello di farlo per gioco ai pupazzi preferiti dei bambini. In questo modo si crea vicinanza e familiarità con gli oggetti e giochi di uso quotidiano.

I bambini tendono ad imitare, quindi è probabile che vogliano imitare anche i loro pupazzi quando fanno l’aerosol.
Una cosa assolutamente da evitare è forzare i bambini a fare l’aerosol o farglielo fare durante il sonno.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.