Notizie.it logo

Come comportarsi con i figli del nuovo compagno

Immagine in evidenza predefinita Mamme Magazine

Famiglie allargate, nuove famiglie e nuovi rapporti. Nel nuovo millennio sono sempre di più i genitori che si separano e scelgono di risposarsi.

Come comportarsi allora, se il nostro nuovo compagno ha già dei figli? Che atteggiamento tenere con loro? E’ difficile, pensiamoci, non siamo la loro madre, ma nemmeno un’estranea.

E’ giusto entrare nella loro vita lentamente, perché si abituino al cambiamento dopo il trauma della separazione. Certo, questa può essere avvenuta più o meno serenamente, tuttavia per i bambini è sempre un distacco doloroso.

Stiamo attente a non risultare troppo costruite. Già, perché i piccoli se ne accorgono subito se stiamo forzando la mano con battute fuori luogo, oppure se siamo simpatici per forza.

Condividere con i figli del nostro nuovo compagno delle attività o degli interessi aiuta a migliorare la fiducia e a creare un rapporto vero.

Se sono appassionati di musica, magari è anche un vostro interesse, ci avete mai pensato?

State sempre ben attente a non tentare di ricoprire forzatamente il ruolo di madre nei loro confronti. Non obbligateli a chiamarvi “mamma”, otterrete solo l’effetto contrario. E inoltre potete ricoprire un ruolo educativo soltanto se il vostro compagno è effettivamente assente, anche perché – ricordiamolo – nella norma i suoi figli una madre già ce l’hanno ed è da lei che ricevono l’educazione.

A questo proposito, non cerchiamo contrasti con la madre biologica, in questo modo coinvolgeremo anche il nostro compagno e gli attriti non sono ben accetti per la serenità di coppia.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche