Notizie.it logo

Come affrontare il cambio di scuola con serenità

Come affrontare il cambio di scuola

Il cambio scuola è un argomento che può destabilizzare l’animo di grandi e piccini: come ogni cosa è sempre meglio star vicino al proprio figlio per fargli capire che può fare affidamento sui propri genitori.

Il cambio di scuola è un argomento difficile che riguarda sia i genitori che i bambini. Tutti gli studenti, nel proprio percorso scolastico, devono cambiare scuola almeno un paio di volte. Il passaggio dalle scuole elementari alle medie e dalle medie alle superiori all’inizio può essere un po’ destabilizzante, ma in poco tempo è possibile integrarsi al meglio e superare ogni scoglio, mostrandosi socievoli, propositivi e disponibili. Si può verificare in casi di necessità come il trasferimento dovuto al cambio di residenza, perché magari uno dei genitori ha trovato un nuovo lavoro in un’altra città. É importante che il genitore per primo sappia come affrontare il cambio di scuola così da poter aiutare i figli a viverlo con serenità.

Come affrontare il cambio di scuola: cambiare indirizzo di studio o sezione

Nel caso del passaggio tra asilo e elementari, forse siamo di fronte al caso più delicato. É importante che i genitori stiano vicino ai propri bambini per fargli capire che il nuovo istituto che devono frequentare è differente rispetto a quella passato, che ora sono cresciuti e che non devono pensare solo a giocare con gli amici ma anche studiare, in quanto devono imparare molte cose nuove, cominciando dalla lettura e dalla scrittura.

Nel passaggio tra elementari e medie invece è importante far capire al proprio figlio che deve iniziare a pensare al proprio futuro e a quale lavoro vorrà svolgere da grande. Inoltre nell’ultimo anno delle medie bisognerà accompagnarli durante le giornate dell’Open Day delle scuole superiori per poter conoscere insieme al proprio figlio le nuove possibilità e realtà che dovrà affrontare.

In questa fase è molto importante il dialogo tra genitore e figlio proprio perché il figlio ha bisogno di un supporto familiare. Bisogna anche prestare molta attenzione in questo caso, in quanto è importante farlo decidere in piena autonomia senza creargli dubbi inutili e senza obbligarlo a percorrere un percorso di studi simile a quello dei genitori

Cosa fare in caso di problemi a scuola o cambio di residenza

Questa situazione non viene affrontata da tutte le famiglie con bambini, ma solo da una parte. In questa occasione è buon compito del genitore parlare con il dirigente scolastico sia della “vecchia” scuola che della “nuova” per aiutare il proprio figlio ad integrarsi nel migliore dei modi con i propri compagni e a superare piacevolmente l’impatto iniziale.

Tutte queste novità, dal nuovo paese, alla scuola e ai compagni potrebbero causare problemi allo studente, che senza un valido appoggio da parte della propria famiglia affronterebbe il periodo scolastico con meno serenità e con molti problemi.

Il cambio scuola è un argomento che può destabilizzare l’animo di grandi e piccini. Come ogni cosa e specialmente quando si verificano questi casi, è sempre meglio star vicino al proprio figlio per fargli capire che può fare affidamento sui propri genitori. In fondo il cambio scuola fa parte delle prime novità che i nostri figli devono affrontare e sapendo di avere un buon appoggio dalla propria famiglia potranno compiere questi importanti passi nelle lore vite con più serenità e con più certezze.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.