Adottare un bambino a distanza: come fare e quali associazioni contattare

Adottare a distanza un bambino è un gesto di amore e solidarietà, oltre che una scelta da prendere consapevolmente: ecco come fare.

L’adozione di un bambino è una scelta che comporta naturalmente una responsabilità non indifferente. È per questo motivo che entrambi i genitori devono arrivare a questa decisione consapevoli di ciò a cui stanno andando incontro. Accogliere un bambino è un gesto di amore incondizionato e di altruismo, che può cambiare la vita.

Oltre all’adozione tradizionale, è possibile adottare a distanza un bambino: vediamo come funziona.

Come adottare un bambino a distanza

L’adozione a distanza consente a un bambino meno fortunato non solo di sopravvivere, ma anche di studiare e avere nuove opportunità, senza costringerlo a lasciare la sua famiglia e il suo Paese. Questa è una scelta di grande solidarietà, che affonda le sue radici nella volontà di combattere la povertà e il disagio nelle zone più povere del mondo.

Sono tante le associazioni internazionali che si occupano di adozioni a distanza. La coppia può decidere a quale affidarsi, dopo aver letto i progetti dei quali si occupano.

Chiunque può adottare un bambino a distanza, l’importante è essere maggiorenni e garantire l’impegno a lungo termine in modo da poter fare davvero la differenza nella vita di quel bambino. Per adottare un bambino a distanza è necessario contattare l’associazione scelta, inviare la documentazione necessaria e il primo bonifico.

In seguito, la coppia riceverà a casa una sua letterina con tanto di disegno, i risultati scolastici e gli aggiornamenti sulla sua crescita.

Associazioni che si occupano di adozioni a distanza

Le associazioni che si occupano di adozioni a distanza sono diverse, tra cui:

  • Unicef: associazione famosa in tutto il mondo che nello specifico non si occupa di adozione a distanza. Essa permette a chiunque voglia diventare Amico dell’UNICEF di contribuire a migliorare in maniera efficiente non solo la vita di un singolo bambino, ma di garantire, per esempio, con 25€ al mese materiale scolastico per 80 bambini.
  • Actionaid, associazione che si occupa di adozione a distanza. Ogni sei mesi arriveranno da parte del bambino lettere e disegni. Per adottare un bambino a distanza sono sufficienti 25€ al mese.
  • Amref, associazione che aiuta i bambini africani attraverso l’educazione scolastica. Con 1€ al giorno la coppia riceverà informazioni periodiche sul bambino e sui progetti che lo riguardano.

Cosa significa essere genitori a distanza

Una volta attivata l’adozione a distanza, i genitori riceveranno le prime informazioni. Esse riguarderanno la storia del piccolo e della sua famiglia, specificando da dove viene, in quale progetto è inserito e quanti anni ha. Ovviamente la scelta del destinatario spessa all’associazione. Alcune associazioni utilizzano piattaforme web che consentono di tenere i contatti tra genitori e bambini attraverso lo scambio di messaggi, disegni, foto e risultati scolastici. Infine, è possibile anche effettuare delle videochiamate, qualora il contesto lo consenta, e conoscere dal vivo i bambini.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Parto cesareo: cos’è, quali sono le tipologie e come avviene

Preservazione della fertilità femminile: cos’è e come avviene

Leggi anche
  • Zoomarine orari 2020Zoomarine: tutti gli orari dell’estate 2020

    Zoomarine è uno dei parchi acquatici più amati d’Italia ed è finalmente pronto per riaprire i battenti dopo la quarantena: quali sono gli orari del 2020?

  • Zoomarine biglietti prezzi orariZoomarine: biglietti, prezzi e orari del parco

    Zoomarine è la scelta perfetta per tutte le famiglie che vogliono divertirsi insieme: ma come e dove informarsi in merito a biglietti, prezzi e orari?

  • Zoomarine Orari NavetteZoomarine Orari Navette
  • Zoomarine Orari AttrazioneZoomarine Orari Attrazione
  • 
    Loading...
  • Zone erogene femminiliZone erogene femminili
Entire Digital Publishing - Learn to read again.