Notizie.it logo

Colazione sana per bambini: cosa preparare

colazione sana per bambini

La colazione è il primo pasto, fondamentale per permettere al bambino di affrontare la giornata con le energie giuste. Quali sono gli alimenti sani e più adatti al loro percorso di crescita?

La prima colazione è senza dubbio un momento molto importante dal quale dipende l’equilibrio nutrizionale dell’intera giornata. Ciò vale in particolar modo per i bambini: dato che si tratta di soggetti in fase di crescita, il loro organismo necessita di energia e sostanze nutrienti in misura maggiore rispetto ad una persona adulta. Ciò serve sia per svolgere tutte le attività giornaliere, sia per costruire nuove cellule e tessuti, fondamentali per il loro sviluppo. Per questo motivo è importante preparare per i bimbi una colazione che sia il più possibile sana.

I bambini che consumano una colazione nutriente abitualmente, godranno di una buona forma fisica, performance intellettive migliori (rendimento scolastico, concentrazione, memoria e apprendimento) e saranno di buon umore. Inoltre, durante il resto della giornata, consumeranno pasti poco abbondanti e allo stesso tempo sani, per far sì che la digestione sia buona in serata prima di andare a dormire.

Colazione sana per bambini: come prepararla

Dal punto di vista nutrizionale una colazione sana per bambini deve comprendere grassi e proteine (presenti nel latte o nello yogurt); carboidrati complessi (pane, fette biscottate biscotti, cereali integrali); vitamine, minerali e fibre, contenuti nella frutta, che può essere consumata pure durante la giornata per fare merenda (ottima alternativa alle merendine).

Il latte è un alimento alquanto importante nella colazione dei bambini, sia come fonte proteica, sia soprattutto come fonte di calcio altamente acquisibile.

Durante la fase di crescita infatti, il calcio viene saldato nelle ossa, andando a realizzare un deposito che durerà per sempre, visto che che da adulti non è più possibile farlo (al massimo si può mantenere). Via libera al latte per colazione, purché sia intero e biologico. Meglio non zuccherare troppo, per non alzare la glicemia. Al posto del latte, si può dare ai bambini lo yogurt o il tè.

Riguardo i carboidrati complessi, si può variare tra i tipi di cereali presenti in commercio, come pane, fette biscottate e biscotti. È necessario che siano integrali. Ogni tanto per fare contenti i bambini, e per variare la colazione, sono concessi degli snack o merendine confezionate, ovviamente però bisognerà selezionare quelli con meno grassi aggiunti.

Nel caso che il bambino dimostri di non avere tanto appetito la mattina presto, potete proporgli un’alternativa particolare: gli spiedini di frutta. Per renderli più golosi aggiungete un po’ di sciroppo di acero o di miele.

Infine, per far felice i più golosi i pediatri includono, saltuariamente mi raccomando, anche il cioccolato fondente tra i cibi buoni per la colazione: infatti, dato che si tratta di un alimento decisamente energetico, si può concedere al bambino un quadratino associato alla frutta, alla dose di carboidrati complessi o al latte. Questo può aiutarli a far partire la giornata con più energia.

Non fare colazione: rischi e conseguenze

I bambini che saltano spesso la colazione tendono ad essere molto meno concentrati, più stanchi, svogliati e irrequieti degli altri. Per questo la colazione non andrebbe mai trascurata e dovrebbe includere ingredienti bilanciati e freschi. Inoltre, non fare la prima colazione aumenta il rischio di sviluppare obesità e patologie associate. Secondo alcuni studi infatti, chi non mangia la mattina lo farà di più nei pasti successivi preferendo cibi eccessivamente calorici.

© Riproduzione riservata
Leggi anche