Circostanze che complicano l’addestramento al sonno

La coerenza è la chiave di tutto: non lasciare che gli altri scombussolino i tuoi piani.

Esistono alcune circostanze che complicano l’addestramento al sonno. La maggior parte degli esperti pensa che sia giusto lasciare che il bambino pianga un po’ per addormentarsi, ma cosa succede se i vicini si lamentano? E se vivi in un appartamento con una sola camera da letto e devi andare a letto da sola? E se hai due bambini e condividono una stanza?

A volte affrontare i problemi di sonno del tuo bambino può diventare complicato.

Ecco alcuni suggerimenti per evitare brutte conseguenze con l’addestramento al sonno.

Circostanze che complicano l’addestramento al sonno

Se i tuoi figli condividono una camera da letto e uno di loro ha problemi di sonno, fai uscire il bambino che dorme bene per qualche giorno. Il bambino con il problema ha bisogno di imparare a dormire bene e tranquillamente nella sua camera da letto – l’altro ha già imparato a farlo, quindi starà bene per una settimana in un’altra stanza.

Circostanze che complicano l'addestramento al sonno bambino

Assicurati che tu e il tuo partner – e qualsiasi altro parente che vive con te – siate d’accordo su come gestire i problemi di sonno. Questo è particolarmente importante se condividete lo spazio vitale con i nonni di vostro figlio o altri membri della famiglia che possono pensare di saperne più di voi.

Se tu e il tuo partner decidete che lascerete piangere vostro figlio per cinque minuti prima di andare da lui, il fatto che la nonna lo conforti subito scombussolerà il vostro piano. La coerenza è la chiave quando si cerca di stabilire sane abitudini di sonno, specialmente con i bambini piccoli.

Se vivi in un monolocale o in un complesso di appartamenti con pareti sottili, potrebbe non esserci molto da fare senza che i vicini si lamentino. Se e quando la tua situazione cambierà, potrai iniziare a insegnare al tuo bambino le basi del buon sonno (non è mai troppo tardi, dopotutto). Un’altra strategia è quella di iniziare con i pisolini quando gli altri possono essere fuori per il giorno.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Strategie del sonno che funzionano (da 12 a 24 mesi)

Il bambino rifiuta di fare un pisolino: perché succede?

Leggi anche
  • ZainoZaino scuola per bambini: modelli e marche migliori

    Le vacanze estive stanno finendo ed è tempo di pensare al rietro a scuola; Zaino scuola per bambini: modelli e marche migliori.

  • zaini scuolaZaini scuola: quale scegliere per i propri figli

    La scelta degli zaini scuola per i figli è fondamentale per affrontare l’anno scolastico in arrivo. Sicuramente alla moda, ma comodi e di qualità.

  • Loading...
  • zaini per bambiniZaini per bambini: il meglio per la scuola

    Gli zaini per bambini per il ritorno tra i banchi sono in vario tipo, con fantasie e stili diversi: dai personaggi Disney ai super eroi sino a Batman.

  • zaino elementare bambina 2Zaini elementari bimba: le tendenze del momento

    Con l’inizio delle scuole elementari è importante scegliere,per la propria bambina, uno zaino comodo e capiente ma al passo con le tendenze del momento.

  • zaini elementari bambinoZaini elementari bambino: quale acquistare

    Lo zaino è l’accessorio fondamentale per la scuola elementare: in esso verranno riposti tutti gli oggetti necessari per affrontare la quotidianità scolastica. Quali caratteristiche deve avere uno zaino adatto ad un bambino? Di seguito i modelli migliori.

Contents.media