Che cos’è il prurito gestazionale?

Un sintomo comune nel secondo trimestre della gravidanza è il cosiddetto prurito gestazionale. La pelle della donna, soprattutto nell’ultima parte della gravidanza, si adatta alla crescita del bambino nel grembo e a questo è dovuta la sensazione di prurito, specialmente sulla pancia e sul petto.

I cambiamenti ormonali giocano un ruolo altrettanto fondamentale nell’insorgenza del prurito: l’elevato livello di estrogeni nel corpo può far percepire prurito anche sulle mani e sui piedi. Tale disturbo sparisce con la nascita del bambino. Certamente si tratta di un fastidio non piacevole ma nella maggior parte dei casi si può sopportarlo con l’aiuto di creme a base di estratti naturali.

Nei casi più gravi invece si parla di colestasi gravidica.

Viene diagnosticata tramite una ecografia della colecisti materna. Questa malattia è causata da una concentrazione anomala dei sali biliari. In questo caso il medico curante può valutare la prescrizione di un antistaminico per calmare il fastidio.

Scritto da Francesca Nidola
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Reazione dopo vaccino esavalente

Come allattare in pubblico con discrezione

Leggi anche
  • Zenzero contro la nauseaZenzero contro la nausea
  • Zanzare bambini rimediZanzare: i rimedi per difendere i bambini

    Le zanzare in estate, ma spesso si presentano anche in inverno, rappresentano un fastidio continuo, ma per i bambini possono essere anche dannose. Ecco dei consigli per proteggere e prevenire i vostri figli dalle punture di questi insetti.

  • Yogurt magro, fa bene e ha meno calorieYogurt magro, fa bene e ha meno calorie
  • Loading...
  • Yoghurt senza zuccheroYoghurt senza zucchero
  • Yoga o meditazione zen in gravidanzaYoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

Contents.media