Notizie.it logo

Casetta in legno per bambini: come costruirla

casetta in legno per bambini

Se si dispone di un giardino all’esterno della propria abitazione, una soluzione perfetta per permettere a figli o nipoti di giocare e divertirsi è quella di costruire una casetta in legno per bambini. I negozi di giocattoli dispongono di diversi articoli del genere ma con un pizzico di buona volontà e scegliendo i materiali giusti sarà possibile realizzare in completa autonomia una casetta in legno riuscendo anche a risparmiare un po’ di soldi. Vediamo quindi come procedere.

Operazioni preliminari

La particolare forma della casetta in legno, ossia triangola molto simile a quella di una tenda canadese, permette di evitare di creare una struttura verticale e fare in modo che la stabilità della stessa sia assicurata da una serie di incastri e dal fissaggio con viti. Una delle operazioni fondamentali da effettuare è quella di creare le fondamenta, utilizzando 6 pilastri da infilare nel terreno e assicurandosi che siano perfettamente allineati. Nel collocare i pilastri nel terreno bisogna anche considerare la natura dello stesso: nell’ipotesi che il terreno sia argilloso e roccioso basterà riempire i buchi di terreno mentre se il fondo è sabbioso sarà fondamentale inserire del calcestruzzo.

Altro accorgimento che deve essere preso è quello di fare in modo che l’utilizzo della futura casetta da parte dei bambini sia caratterizzato dalla massima sicurezza: sarà quindi necessario fissare bene qualsiasi asse, smussare angoli e spigoli ed eliminare qualsiasi elemento possa creare qualche pericolo per i bambini.

Come realizzarla

Innanzitutto bisognerà creare tre telai a forma di triangolo rettangolo isoscele che rappresenteranno gli elementi fondamentali per poter creare la casetta. Sulla parte posteriore della casetta, precisamente nella facciata, è consigliabile procedere alla creazione di piccole finestre, possibilmente sostenute da telai. Ma veniamo all’effettiva costruzione.
Innanzitutto, come accennato, bisogna passare al fissaggio dei pilastrini nel terreno e al loro allineamento perfetto. A questo punto bisogna passare alla fase più importante, cioè quella che assicura la stabilità della casetta: stabilita l’altezza della casetta, si dovranno fissare delle assi di legno ai pilastrini, avendo cura di allinearle in orizzontale per evitare che siano presenti delle pendenze sul pavimento.

Subito dopo bisognerà avvitare sulle stesse le facciate della casetta, operazione da ripetere per ogni coppia di pilastrini.

A questo punto abbiamo montato la struttura della casetta e possiamo procedere al posizionamento dei pannelli di multistrato sui triangoli in modo da realizzare il tetto: il fissaggio potrà avvenire con chiodi o con viti perforanti.
Il tetto dovrà poi essere adeguatamente trattato per evitare che in caso di pioggia possa esserci acqua che si infiltra. Innanzitutto bisognerà passare due o tre mani di impregnante e successivamente effettuare un rivestimento con feltro bituminoso o con tegole canadesi.
Allo stesso modo, le finestre che abbiamo creato sul retro della casetta dovranno essere chiuse con dei vetri che fisseremo con un telaio di legno: queste aperture sono fondamentali per assicurare che all’interno della casa ci sia un’adeguata luminosità.

Personalizzazioni

Si può inoltre prevedere di far passare un cavo elettrico all’interno di un tubo interrato che permetterà di inserire una fonte di luce, in modo da poter utilizzare questo spazio anche nelle ore serali.

Infine, bisognerà realizzare una scala a pioli che dovrà garantire l’accesso alla casetta in legno per bambini e che ovviamente richiedere un idoneo fissaggio per evitare che durante l’entrata e l’uscita possa muoversi.
Eventuali ulteriori personalizzazioni potranno essere effettuate in base alle necessità e ai propri gusti.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Leggi anche