Notizie.it logo

Capelli bianchi nei bambini: cosa significa?

Capelli bianchi bambini cause

Notare dei capelli bianchi nei bambini crea molta preoccupazione nelle mamme, ma le cause possono essere semplici: vediamo quali.

Le cause dei capelli bianchi nei bambini possono essere molte, non sempre legate ad un precoce invecchiamento. I sintomi più evidenti dell’invecchiamento sono diminuzione di massa magra, problemi di osteoporosi, difficoltà di memoria nei casi più gravi, capelli bianchi.

Quest’ultimo, senza dubbio, rappresenta il tratto distintivo più evidente per capire quando ci stiamo avvicinando biologicamente a questa fase. Avere i capelli bianchi, però, non avviene soltanto in prossimità dell’invecchiamento.

Capelli bianchi nei bambini: le cause

Ciò manda in evidente preoccupazione le mamme, che iniziano a cercare sul web se il proprio figlio soffre di qualche grave patologia o di invecchiamento molto precoce. La risposta, ovviamente, non è nessuna di queste due sopracitate. Si crea una specie di preoccupazione insita nei genitori sulla “diversità” del proprio figlio rispetto ai propri compagni, e ciò può destabilizzarlo sul piano psicologico e causargli complessi che non dovrebbe farsi. Ci sono due possibilità se si nota che un bambino ha già qualche capello bianco: carenze alimentari o albinismo. Entrambe non sono assolutamente pericolose e non causano “diversità” rispetto agli altri bambini.

Scopriamo qualcosa in più in merito a ciò.

Le cause dei capelli bianchi nei bambini: carenze alimentari

Un’alimentazione non completa può essere la causa di qualche capello bianco precoce. Nello specifico, è dovuto a delle carenze di PABA e di rame. L’acido para-aminobenzoico (PABA) è una sostanza che ha le stesse caratteristiche delle normali vitamine, nello specifico delle vitamine del gruppo B. Promuove la sintesi di melanina, allieva il dolore, promuove la concentrazione di ossigeno nel sangue arterioso. La carenza di essa può portare dunque alla comparsa precoce di capelli bianchi, e può essere risolta utilizzando o appositi integratori o mangiando alimenti come cavoli, patate, lattuga, legumi verdi ecc. Anche il lievito di birra è un alimento molto ricco di PABA.

Il rame, invece, è un minerale molto importante nel nostro organismo, con compiti fondamentali nella sintesi proteica e nella formazione di specifici enzimi. Carenze di rame comportano principalmente un malassorbimento del ferro, con tutte le conseguenze annesse, compresi i capelli bianchi. Anche in questo caso, si possono usare appositi integratori alimentari o aggiungere nella dieta del bambino alimenti come cacao, noci, arachidi, legumi, cioccolato ecc.

L’albinismo totale e parziale

Un’altra risposta a questo problema, molto meno frequente, è l’albinismo. Si tratta di una malattia congenita di pigmentazione melaninica della pelle, dell’iride, dei capelli ecc. che comporta una totale assenza di colore delle varie parti del corpo, che risultano bianchissime o leggermente gialle opache. In questo caso specifico, si tratta di albinismo totale, che è completo in tutto il corpo ma molto raro.

Nel caso sono presenti solo piccole parti del corpo o piccoli ciuffi di capelli, si tratta di albinismo parziale.
L’albinismo parziale non causa nessun altro tipo di problema, quindi le mamme possono stare tranquille per i propri figli, se presentano qualche capello bianco. Le persone che soffrono di albinismo totale devono stare molto attente ad esporre la pelle alla luce solare e possono soffrire di nistagmo o strabismo, ed anche di epilessia fotosensibile.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.