Notizie.it logo

Dove e come calcolare la settimana di gravidanza on line

gravidanza

Avete appena scoperto di essere incinta e adesso volete scoprire di quanto settimane siete? Online trovate siti web che vi aiutano a calcolare le settimane

E’ innegabile: oramai con il web e con le app sugli smartphone si può davvero fare tutto, o quasi. E la stessa cosa, ovviamente, vale anche per la gravidanza. Se siete alla vostra prima esperienza come future mamme è normalissimo avere dubbi, ansie e avere qualche lacuna sugli innumerevoli argomenti che riguardano i nove mesi di gestazione. Una delle principali domande che una donna incinta si pone, per esempio, è come fare a calcolare le settimane di gravidanza che vi aiuteranno poi a capire quando passate da un mese all’altro fino ad avvicinarvi alla DDP, ovvero la data presunta del parto. Sicuramente, molte informazioni ve le darà il vostro ginecologo durante i vari appuntamenti delle ecografie, ma se volete arrangiarvi da sole potete fare affidamento – come vi dicevamo – ai tanti siti web che vi permettono di fare un rapido calcolo solo grazie ad un click.

Siete appena entrate nel sesto mese? Sono passate 8 o 10 settimane dall’inizio della vostra gravidanza? Facile fare un po’ di confusione, vediamo un po’ come schiarirci le idee.

I siti dove risalire al concepimento

Quando si parla di data presunta del parto, si parla di un valore medio che sta ad indicare la fine della gravidanza, che coincide solitamente con la quarantesima settimana di gestazione. Si parla di media perché come oramai ben sapete, non c’è una regola precisa per tutte le donne: alcune partoriscono prima, altre dopo la “data di scadenza”. Generalmente, dopo la trentaseisima settimana di gravidanza, un bambino può nascere senza alcun problema e non si parla più di parto prematuro. Ma come si fa a sapere con precisione quando è avvenuto il concepimento? Al momento, non c’è uno strumento così preciso che vi può dire con esattezza giorno e ora in cui il vostro bambino ha cominciato a crescere dentro di voi, ma sicuramente oggi è molto facile “tracciare” settimana dopo settimana il progredire della vostra gravidanza grazie agli innumerevoli siti online che vi permettono di fare, inserendo poche informazioni, un rapido calcolo.

Vi diamo qualche esempio:

  • Ginecolink: un sito di ostetricia e ginecologia online che vi permette di sapere la vostra data presunta del parto semplicemente inserendo pochi dati (data dell’ultima mestruazione, lunghezza media del ciclo, media della fase luteinica), poi cliccate “calcola” e saprete quando vostro figlio potrebbe nascere;
  • Gravidanza online: stesse informazioni vi verranno chiese anche su gravidanzaonline.it, uno dei più autorevoli siti web del settore;
  • La gravidanza: anche su questo sito vi sarà molto facile scoprire la data presunta del parto. Non solo, con un altro click in più potreste scoprire approssimativamente lunghezza e peso del feto.

Insomma, di siti web che vi danno la possibilità di segnare in rosso sul calendario la data presunta del parto, ce ne sono davvero moltissimi a cui si aggiungo anche le varie app sugli smartphone.

Come fare

Innanzitutto bisogna fare una precisazione: in realtà, la gravidanza non dura nove mesi come si suole pensare, ma dieci mesi lunari che coincidono appunto con le quaranta settimana di gestazione. Per sapere a che punto siete della vostra gravidanza dovrete imparare a fare un calcolo delle vostre settimane (sempre che non vogliate l’effetto sorpresa, si intende). Come si fa? Allora, dovete come prima cosa segnarvi sul calendario il primo giorno del vostro ultimo ciclo mestruale, che coincide in genere a due settimane prima dell’effettivo concepimento (che avviene in periodo fertile durante i giorni dell’ovulazione) e poi iniziare a contare le settimane e anche i giorni. Questo schemino vi potrebbe essere d’aiuto:

  • 1° mese: (0 settimane + 0 giorni) e finisce a 4 settimane + 3 giorni
  • 2° mese: da 4 settimane + 4 giorni a 8 settimane + 5 giorni
  • 3° mese: da 8 settimane + 6 giorni a 13 settimane + 1 giorno
  • 4° mese: da 13 settimane + 2 giorni a17 settimane + 4 giorni
  • 5° mese: da 17 settimane + 5 giorni a 21 settimane + 6 giorni
  • 6° mese: da 22 settimane + 0 giorni a 26 settimane + 2 giorni
  • 7° mese: da 26 settimane + 3 giorni a 30 settimane + 4 giorni
  • 8° mese:da 30 settimane + 5 giorni a 35 settimane + 0 giorni
  • 9° mese: da 35 settimane + 1 giorno a 40 settimane + 0 giorni

Ovviamente riuscirete a monitorare il vostro stato di gravidanza anche durante le varie ecografie di controllo che farete con il vostro ginecologo che vi daranno anche informazioni sull’età del feto: infatti, dato che è impossibile conoscere con certezza il momento esatto del concepimento, potrebbe essere che la crescita del feto sia leggermente inferiore o leggermente superiore alle settimane di gravidanza in cui vi trovate.

Ecco perché, dunque, si parla di data presunta per il parto, perché deve avvenire intorno alla 40esima settimane di gestazione (alcune partoriscono prima, altre dopo). In commercio, inoltre, c’è anche il regolo ostetrico, una rotella che vi aiuterà a fare il calcolo delle settimane di gravidanza partendo come sempre dalla data dell’ultimo ciclo mestruale: questo strumento (non preciso al 100%) è spesso usato negli ospedali e dai ginecologi.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.