Calazio nei bambini: sintomi, trattamento, prevenzione

Sebbene questa condizione non sia contagiosa, cerca di prestare attenzione all'igiene del bambino.

Un calazio è un grumo o una ciste sulla palpebra. Quando una piccola ghiandola che produce olio nella palpebra (la ghiandola di Meibomio) si blocca, l’olio si accumula nel tessuto, causando un’infiammazione.

Un calazio può essere piccolo come un seme di papavero e – nel corso di giorni o settimane – crescere fino alle dimensioni di un pisello.

Puoi notare che l’occhio di tuo figlio lacrima un po’, ma la condizione non è contagiosa. Tra le altre problematiche può essere presente la cellulite periorbitale, un’infiammazione grave ma non pericolosa.

Un calazio è la stessa cosa di un orzaiolo?

I calazi sono spesso confusi con gli orzaioli, ma quest’ultimi sono più vicino alla superficie della pelle e spesso portano a scariche, rossore e gonfiore. Un orzaiolo è causato da un’infezione della pelle e può essere doloroso.

Un calazio non è tenero o indolenzito (a meno che non si infetti), ma può durare più a lungo di un orzaiolo.

Un calazio può danneggiare la vista di mio figlio?

Un piccolo calazio non influenzerà la vista del tuo bambino, ma uno grande può fare pressione sul suo bulbo oculare e causare una distorsione della vista. Se è la prima volta che tuo figlio ha un calazio, chiama il suo medico.

Potrebbe volerlo vedere per confermare la diagnosi o indirizzarlo a un oftalmologo per escludere un’infezione oculare più grave.

Come viene trattato un calazio?

I calazi di solito vanno via da soli entro poche settimane o qualche mese. Con il trattamento, possono scomparire più rapidamente. Se il calazio è ancora in fase iniziale, alcuni medici consiglieranno di applicare impacchi caldi. Gli impacchi favoriscono il drenaggio ammorbidendo gli oli induriti che bloccano il condotto.

Ecco la procedura:

Lavati bene le mani prima di toccare la zona interessata per non introdurre un nuovo tipo di batteri e causare un’infezione secondaria. Lava anche le mani del tuo bambino, dato che probabilmente si strofinerà gli occhi.

Tieni il tuo bambino sulle ginocchia nel modo più comodo per lui.

Applica un impacco caldo sulla zona per 10-15 minuti, almeno quattro volte al giorno, finché il nodulo non è andato via. Usa un panno pulito con acqua molto calda. Dovrai continuare a bagnare l’asciugamano per mantenerlo caldo.

A seconda dell’età del tuo bambino, puoi far passare il tempo ascoltando musica insieme o chiacchierando con lui.

Dopo aver applicato l’impacco, potresti provare a massaggiare delicatamente l’area intorno alla cisti per aiutare a sbloccare il dotto ostruito. Non cercare di “far scoppiare” il calazio per drenarlo.

Il medico potrebbe darti del collirio o una pomata antibiotica da spalmare sul bordo della palpebra se è possibile che il tuo bambino abbia un’infezione secondaria.

calazio bambini

Cosa succede se il calazio non va via?

Se il calazio del tuo bambino non risponde agli impacchi, il tuo medico ti indirizzerà a un oftalmologo per un ulteriore trattamento. L’oculista può decidere di iniettare steroidi nel calazio, che dovrebbero fermare l’infiammazione e far sparire il nodulo in una settimana o due. Potrebbe essere necessaria una seconda iniezione.

Se le iniezioni non funzionano, il nodulo può essere rimosso chirurgicamente. A meno che il bambino non sia abbastanza grande da stare fermo mentre è sveglio (almeno in età scolare), tuttavia, la procedura deve essere fatta usando l’anestesia generale.

Per questo motivo, a meno che il calazio non sia molto grande e sfigurante o stia influenzando la vista del bambino, gli oftalmologi di solito raccomandano di aspettare a eseguire l’intervento chirurgico fino a quando il bambino è più grande e in grado di stare fermo. Allora l’intervento può essere fatto usando l’anestesia locale.

C’è un modo per prevenire il calazio?

Una volta che un bambino ha avuto un calazio, è più probabile che ne abbia un altro. Alcuni medici dicono che non c’è modo di prevenire lo sviluppo di queste cisti nelle persone che sono inclini ad averle. I bambini che hanno la blefarite cronica, ad esempio, sono anche più propensi a sviluppare il calazio.

Altri medici raccomandano un regime quotidiano di lavaggio delle palpebre per eliminare i batteri e le cellule morte della pelle, in modo che i pori rimangano aperti. Se il medico di tuo figlio prescrive il lavaggio delle palpebre, ti verranno date istruzioni dettagliate su come farlo e se usare lo shampoo per bambini o un preparato commerciale per la pulizia delle palpebre. Altre problematiche come la congiuntivite possono essere prevenute tramite alcuni accorgimenti specifici.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

La congiuntivite nei bambini: cos’è

Strabismo e ambliopia: come riconoscerli e cosa fare

Leggi anche
  • ZainoZaino scuola per bambini: modelli e marche migliori

    Le vacanze estive stanno finendo ed è tempo di pensare al rietro a scuola; Zaino scuola per bambini: modelli e marche migliori.

  • zaini scuolaZaini scuola: quale scegliere per i propri figli

    La scelta degli zaini scuola per i figli è fondamentale per affrontare l’anno scolastico in arrivo. Sicuramente alla moda, ma comodi e di qualità.

  • Loading...
  • zaini per bambiniZaini per bambini: il meglio per la scuola

    Gli zaini per bambini per il ritorno tra i banchi sono in vario tipo, con fantasie e stili diversi: dai personaggi Disney ai super eroi sino a Batman.

  • zaino elementare bambina 2Zaini elementari bimba: le tendenze del momento

    Con l’inizio delle scuole elementari è importante scegliere,per la propria bambina, uno zaino comodo e capiente ma al passo con le tendenze del momento.

  • zaini elementari bambinoZaini elementari bambino: quale acquistare

    Lo zaino è l’accessorio fondamentale per la scuola elementare: in esso verranno riposti tutti gli oggetti necessari per affrontare la quotidianità scolastica. Quali caratteristiche deve avere uno zaino adatto ad un bambino? Di seguito i modelli migliori.

Contents.media