Bonus mamme: come inviare la domanda online

Il bonus mamme domani riguarda quelle donne che si trovano al settimo mese di gravidanza, e possono richiedere tale bonus di 800 euro.

Anche nel 2018, continuerà a esistere il bonus mamme o, per usare la denominazione precisa, il Bonus mamma domani Inps. Si tratta di una agevolazione fiscale introdotta con la Nuova Legge di bilancio 2017 dal governo Renzi-Gentiloni e destinata alle future mamme.

L’importo bonus prevede l’erogazione della somma di 800 euro da parte dell’Inps alle donne che si trovano al settimo mese di gravidanza, purché in possesso di alcuni requisiti. Tra questi, in ogni caso, non è compreso il modello Isee 2018, poiché il bonus in questione consiste in un premio alla nascita e viene dunque erogato indipendentemente dal reddito del nucleo familiare. Il bonus, inteso come sostegno al reddito in visto dalla imminente nascita di un figlio, viene erogato in un’unica soluzione per l’intera somma da parte dell’ente citato, ovvero l’Inps.

Bonus mamme domani

Quali sono i requisiti necessari per accedere al bonus mamme domani Inps 2018? Il bonus, innanzitutto, è riservato alle donne incinte che stanno entrando, nel corso del 2018, nel settimo mese di gravidanza. Si estende inoltre a quelle che hanno partorito nell’anno 2017, purché in possesso dei requisiti richiesti per poter riscuotere il bonus bebè.

Il bonus comprende una somma totale di 800 euro, non divisibile ed erogata sempre in una soluzione unica.

Essa verrà versata dall’Inps in seguito alla presentazione dell’attinente domanda da parte della persona interessata e dopo che l’istituto avrà verificato i requisiti.

Il bonus non dipende in alcun modo dal reddito e dunque, a prescindere dalla vostra situazione economica, se siete in procinto di partorire o avete appena avuto un figlio vi spettano gli 800 euro di agevolazione.

Bonus mamme domanda

Ma, se si incontrano i requisiti sopra descritti, come è possibile fare domanda per il bonus mamme? La modalità di presentazione della domanda risulta analoga a quella per richiedere qualsiasi altra agevolazione a sostegno della famiglia.

La domanda deve dunque essere inoltrata per via telematica.

L’Inps dispone di specifici servizi telematici, ai quali è necessario accedere. A questo punto, occorre procedere con l’accesso e l’invio online del modulo per la domanda del bonus. Questa procedura può essere effettuata in totale autonomia quando si possiede in Pin Inps dispositivo.

In caso contrario, occorrerà rivolgersi a un intermediario abilitato, un CAF-patronato oppure un commercialista. Infatti, è possibile contattare il numero verde Inps.

In questo modo, si potrà presentare telefonicamente il modulo di domanda per il bonus mamme domani Inps.

Per richiedere il bonus, inoltre, è necessario presentare all’Inps alcuni documenti che certifichino la veridicità dello stato di gravidanza. Innanzitutto, occorre presentare il certificato di gravidanza in originale, in mancanza del quale la domanda non potrà essere accolta. Inoltre, occorrerà il numero del protocollo telematico del certificato rilasciato dal medico SSN o medico convenzionato ASL.

Scritto da marafallini
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Come tenere i bambini al sicuro in luoghi affollati?

Apermus: gli effetti collaterali del rimedio omeopatico

Leggi anche
  • Yoga o meditazione zen in gravidanzaYoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

  • yoga gravidanza terzo trimestreYoga in gravidanza nel terzo trimestre: gli esercizi

    Il terzo trimestre di gravidanza è il più pesante. La posizione della farfalla e la posizione propizia sono adatte per prepararsi al momento del parto

  • Loading...
  • Yoga in gravidanza secondo trimestreYoga in gravidanza nel secondo trimestre: i consigli

    Nel secondo trimestre di gravidanza lo yoga è utile per mantenere l’elasticità del corpo in vista del parto. Quali posizioni eseguire senza rischi?

  • yoga gravidanza primo trimestreYoga in gravidanza nel primo trimestre: gli esercizi da fare

    Fa bene alla mamma e al bambino: lo yoga è un ottimo aiuto per vivere i nove mesi di gravidanza serenamente. Quali esercizi nel primo trimestre?

Contents.media