Bere alcolici e allattare: miti e verità

Mentre alcune fonti dicono che nessuna quantità di alcol è sicura finché si allatta, altre fonti sono molto più indulgenti.

Bere alcolici e allattare è stato un argomento controverso, usato per svergognare le madri e limitare inutilmente il loro accesso all’alcol. Mentre alcune fonti dicono che nessuna quantità di alcol è sicura finché si allatta, altre fonti sono molto più indulgenti.

Bere alcolici e allattare: miti e verità

Bere e allattare non è mai sicuro

Secondo il Dr. Jack Newman MD, FRCPC, e Thomas W. Hale, R.Ph. Ph.D., “L’assunzione ragionevole di alcol non dovrebbe essere assolutamente scoraggiata. Come per la maggior parte delle droghe, l’alcol si diffonde pochissimo nel latte. Pertanto, la madre può assumere un po’ di alcol e continuare ad allattare come fa normalmente”.

Quindi, anche se non è assolutamente consigliato bere molto durante l’allattamento, le ricerche dimostrano che un consumo occasionale e leggero non danneggia né voi né il vostro bambino allattato al seno.

È necessario tirare e scaricare il latte prodotto dopo aver consumato alcolici

Questo è un vecchio mito a cui molti credono. Nasce dall’idea che il latte sia immagazzinato nel seno. Quindi, se il latte è conservato, l’alcol è conservato nel latte e l’unico modo per sbarazzarsi dell’alcol nel latte è tirarlo fuori e gettarlo.

Fortunatamente, il latte materno non funziona così. Il latte materno non immagazzina indefinitamente l’alcol presente nell’organismo. Poiché il latte materno è prodotto con il sangue, significa che lascia il latte come l’alcol lascia il flusso sanguigno.

Quindi, anche se si cerca di pompare il latte per ridurre il contenuto di alcol, non funzionerà. È necessario attendere circa 2 ore dopo l’assunzione di alcol per assicurarsi che non rimanga quasi più alcol nel sistema. La regola generale dovrebbe essere: “Se sei abbastanza sobria per guidare, sei abbastanza sobria per allattare”. Tuttavia, è consigliabile ricorrere al tiralatte se ci si separa dal bambino per un periodo di tempo prolungato durante il consumo di alcolici.

L’alcol può impiegare 3 giorni per lasciare il latte materno

Questo non è vero. Come già detto, l’alcol non viene magicamente immagazzinato nel latte materno e quindi il livello di alcol nel latte diminuisce proprio come il livello di alcol nel sangue. La velocità con cui il livello di alcol nel sangue diminuisce è piuttosto individuale. Dipende dal peso corporeo, dalla percentuale di grasso corporeo e dalla quantità di cibo consumata mentre si beve. In media, però, si può ritenere che il livello di alcol nel sangue sia massimo da 30 minuti a 1 ora dopo aver bevuto e che diminuisca significativamente 2-3 ore dopo aver consumato un drink.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cosa pensano gli uomini riguardo al corpo dopo il parto

Cosa fare (e non fare) quando si fa visita a un nuovo bambino

Leggi anche
  • zara abbigliamento bambina vestitiniZara abbigliamento bambina: 5 vestitini da non perdere

    Le bambine amano fare shopping e scegliere i propri capi: scopriamo i migliori vestitini per bambina di Zara abbigliamento.

  • migliori zaini per la scuola 2020Zaini per la scuola 2020: quale acquistare?

    Il nuovo anno scolastico è ormai alle porte: quali sono i migliori zaini per la scuola 2020 da acquistare online?

  • Loading...
  • Yoga neo-mamme e bimbiYoga, neo-mamme e bimbi: tutti i vantaggi

    Ecco quali sono i benefici fisici e psicologici dello yoga nelle neo-mamme e nei bimbi dopo il parto.

  • Vestiti pre-gravidanzaVestiti pre-gravidanza: potrai indossarli di nuovo?

    Ogni volta che ti senti frustrata dal tuo aspetto, prendi il tuo bambino e vai allo specchio più vicino.

  • cuscino per allattamentoVantaggi di un cuscino per l’allattamento: cosa c’è da sapere

    A differenza di altri prodotti altamente commercializzati ed espedienti per le madri incinte, i cuscini per l’allattamento sono davvero utili. 

Contents.media