Bambino piange senza lacrime: è normale?

Probabilmente i dotti lacrimali sono ancora in fase di sviluppo. Tuttavia, non è sempre così.

Se un bambino piange senza lacrime, in genere non c’è da preoccuparsi. I dotti lacrimali dei bambini si stanno ancora sviluppando dopo la nascita, ed è normale che non versino lacrime per i primi mesi. La maggior parte dei bambini inizia a piangere con lacrime intorno alle 2 settimane di età, ma alcuni possono impiegare più tempo.

A volte, tuttavia, può verificarsi la situazione opposta: gli occhi del bambino lacrimano e si incrostano. Diverse cause sono correlate a quella problematica, ma non ha nulla a che vedere con i dotti lacrimali intasati.

Bambino piange senza lacrime: è normale?

Alcuni neonati sviluppano dotti lacrimali intasati, il che significa che possono produrre lacrime ma quest’ultime non sono drenate correttamente. Le lacrime accumulate possono creare uno scarico giallo appiccicoso, che il medico del bambino può trattare con gocce o una pomata.

Ti istruirà anche su come pulire gli occhi del tuo bambino e massaggiare il dotto lacrimale, se necessario.

Nei neonati più grandi che hanno la febbre, piangere senza lacrime può anche essere un segno tardivo di disidratazione. Questo può essere vero anche quando un bambino ha vomitato o ha avuto la diarrea. In questi casi, assicurati che il tuo bambino riceva molti liquidi. Se è seriamente disidratato, potrebbe aver bisogno di ricevere liquidi attraverso un tubo intravenoso in ospedale, fino a quando non sarà reidratato.

Se il medico decide che il tuo bambino è leggermente o moderatamente disidratato, può istruirti a dargli più liquidi. Il tipo di liquido dipende dall’età.

Più giovane di 3 mesi: il medico probabilmente suggerirà di continuare con il latte materno o la formula, ma di offrirglieli più frequentemente del solito.

3 mesi o più: il medico può raccomandare un liquido speciale – oltre al latte materno o alla formula – per reintegrare l’acqua e i sali (elettroliti) che il suo corpo ha perso.

Il medico vorrà anche capire perché il tuo bambino è disidratato e trattare il problema sottostante. Per il vomito, ad esempio, potrebbe prescrivere un farmaco anti-vomito. Se il tuo bambino ha la diarrea e il medico pensa che sia legato alla dieta, potrebbe raccomandare di passare a un diverso tipo di formula o di apportare modifiche alla tua dieta se il tuo bambino sta allattando al seno.

Chiama il pediatra anche se non riesci a far scendere la febbre del tuo bambino o se ha altri segni di disidratazione, come una bocca molto secca o un’urina che sembra più scura e ha un odore più forte del solito. I dotti lacrimali intasati possono andare e venire, e generalmente questa problematica si risolve quando il tuo bambino raggiunge il suo primo compleanno. In caso contrario, un oculista pediatrico potrebbe aver bisogno di dilatare i dotti in modo che non continuino ad ostruirsi.

In casi molto rari, i bambini nascono senza la ghiandola che produce le lacrime. Anche questi bambini hanno bisogno di vedere un oftalmologo pediatrico.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Strabismo e ambliopia: come riconoscerli e cosa fare

Dotti lacrimali bloccati nei bambini: cosa sapere

Leggi anche
  • ZainoZaino scuola per bambini: modelli e marche migliori

    Le vacanze estive stanno finendo ed è tempo di pensare al rietro a scuola; Zaino scuola per bambini: modelli e marche migliori.

  • zaini scuolaZaini scuola: quale scegliere per i propri figli

    La scelta degli zaini scuola per i figli è fondamentale per affrontare l’anno scolastico in arrivo. Sicuramente alla moda, ma comodi e di qualità.

  • Loading...
  • zaini per bambiniZaini per bambini: il meglio per la scuola

    Gli zaini per bambini per il ritorno tra i banchi sono in vario tipo, con fantasie e stili diversi: dai personaggi Disney ai super eroi sino a Batman.

  • zaino elementare bambina 2Zaini elementari bimba: le tendenze del momento

    Con l’inizio delle scuole elementari è importante scegliere,per la propria bambina, uno zaino comodo e capiente ma al passo con le tendenze del momento.

  • zaini elementari bambinoZaini elementari bambino: quale acquistare

    Lo zaino è l’accessorio fondamentale per la scuola elementare: in esso verranno riposti tutti gli oggetti necessari per affrontare la quotidianità scolastica. Quali caratteristiche deve avere uno zaino adatto ad un bambino? Di seguito i modelli migliori.

Contents.media