Notizie.it logo

Bambini responsabili: 10 cose che sanno fare da soli

Bambini responsabili

I bambini responsabili, per essere considerati tali, devono saper fare alcune cose.

Crescere bambini responsabili è uno dei tanti compiti che i genitori devono portare avanti. Ma come bisogna fare per crescere un bambino rispettoso, con la testa sulle spalle e consapevole dei propri diritti e doveri?

Come rendere i bambini responsabili

I genitori nella crescita e nell’educazione dei loro figli hanno un ruolo fondamentale. Dare il buon esempio e renderli consapevoli di chi sono e delle loro capacità è ciò che mamma e papà si impegnano a fare ogni giorno, ma non solo. I genitori devono imparare ad essere meno iperprotettivi e meno apprensivi verso i figli. È bene lasciarli fare le proprie esperienze in totale autonomia, questo gli servirà a diventare più indipendenti e autosufficienti nell’affrontare le difficoltà senza l’intervento di mamma e papà. Solo così possono diventare degli adolescenti e successivamente degli adulti responsabili, consapevoli di se stessi, delle proprie abilità e anche dei propri limiti. Il senso di responsabilità è una qualità molto importante nello sviluppo dell’essere umano.

Questo deve essere impresso nel bambino già dai primi mesi di vita. Dire a loro, ad esempio, cosa possono toccare e cosa no, che i giocattoli vanno rimessi in ordine dopo averli utilizzati e che lo zaino per andare a scuola dev’essere preparato la sera prima li aiuterà a prendere coscienza e interiorizzare il senso di responsabilità.

Che cosa devono saper fare i bambini responsabili?

Un bambino, per essere definito responsabile, deve saper fare alcune semplici azioni quotidiane. Ad esempio dev’essere in grado di scegliersi i vestiti che vuole indossare da solo e vestirsi in totale autonomia, senza richiedere l’intervento del genitore. Deve, inoltre, apparecchiare e sparecchiare la tavola rendendosi utile facendo qualche piccolo lavoro in casa, come spolverare la scrivania della sua cameretta o aiutare la mamma ad asciugare i piatti. Imparare a mettere i vestiti sporchi nella cesta apposita e riporre nell’armadio i vestiti puliti che la mamma ha stirato o riempire lo zaino con tutto ciò che gli serve l’indomani a scuola, lo renderanno un bambino responsabile e che sa rispondere ai suoi doveri.

A ciò si aggiunge anche il saper gestire e curare la propria vita scolastica, facendo i compiti giorno per giorno, senza che la mamma o il papà debbano ricordargli ogni giorno cosa deve fare. Il senso di responsabilità nel bambino, inoltre, emerge anche nell’avere cura e tenere in ordine le proprie cose, senza sperare che, nel caso qualcosa vada perso, sia la mamma a occuparsi di ritrovarlo.

© Riproduzione riservata
Leggi anche