Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Notizie.it logo

Bambini in aereo: come fare per tenerli tranquilli

bambini in aereo

I bambini in aereo non stanno mai fermi: possiamo, però, trovare degli escamotage per risolvere la meglio la situazione.

Non è facile far stare tranquilli i bambini in aereo, specialmente se i viaggi sono piuttosto lunghi. Esistono, però, degli escamotage che possiamo adottare per far ingannare loro il tempo. Vediamone alcuni.

Bambini in aereo

Ovviamente dipende anche dall’età dei bambini in aereo. Farli stare tranquilli dipende anche dalle attitudini di essi. Se i bambini sono piuttosto grandicelli, spesso le compagnie aeree sono dotate di album da colorare e pennarelli. Si tratta di un buon metodo per tenerli impegnati, magari per un’oretta. In alternativa, possiamo anche pensare di portare noi da casa dei libri da colorare e dei pennarelli, oppure un bel libro da leggere. Se non soffrono il mal d’aereo, potranno leggere da soli o guardare le figure; in alternativa, potrebbero essere i genitori a leggere il libro ai bambini, passando così un po’ il tempo.

I più piccoli, spesso, sono più avvantaggiati. E’ possibile, infatti, che durante un volo ai piccolini venga sonno e che decidano di fare così un pisolino.

Anche in questo caso, leggere loro una fiaba può essere una buona idea.

Cosa fare durante il volo

Ma cosa fare, in concreto, durante il volo per far star buoni i nostri piccoli? Se di dormire non ne vogliono proprio sapere, si può sempre pensare ad altre attività. Alcuni bambini possono trovare carino giocare con i pupazzi o le bambole, magari anche prima di fare la nanna. E’ possibile, inoltre, caricare su un tablet o un pc portatile qualche cartone animato. Si tratta di un ottimo metodo per far passare il tempo ai bambini ed ai ragazzi. In alternativa, è possibile anche far fare loro qualche giochino al pc o sul tablet o cellulare.

Ancora, si può pensare a qualche attività manuale per far passare il tempo. Non è difficile: è sufficiente, ad esempio, un album di figurine, stickers attacca/stacca, oppure una scatolina di pongo o di didò con alcune formine da fare. Il tempo passerà per loro più alla svelta.

Ancora, scrivere un diario di viaggio da compilare con cura, un acquadoodle. In questo ultimo caso, si tratta di un tappeto che si colora con i pennarelli ad acqua. Compriamo un qualcosa di piccolo affinché non sia ingombrante in aereo. I disegni ad acqua si asciugano in fretta e, in pochissimo tempo, i bambini potranno di nuovo disegnare sopra.

Se i bambini sono più grandicelli avranno la possibilità di giocare a qualche videogioco sul cellulare o sul personal computer o tablet, oppure si possono organizzare piccole gare con i genitori di indovinelli o di barzellette, meglio ancora se sono presenti altri bambini a bordo, così da poter socializzare un po’. Con un po’ di fantasia, non sarà certo difficile intrattenere i nostri piccolini. I bambini hanno la facoltà di divertirsi davvero con poco e, anche se si stancano facilmente, trovano spesso giochi un po’ ovunque: lo faranno al meglio anche in aereo. Non è necessario farsi prendere dallo stress in previsione di fare un viaggio in aereo con i bambini: come possiamo vedere, le opzioni sono davvero tantissime.

© Riproduzione riservata
Leggi anche