Notizie.it logo

Bambini e patatine fritte

Bambini e patatine fritte

Patatine e non patatine fritte. Anche le patatine fritte fanno parte dei prodotti fritti, però in genere non le consideriamo fritte ma le consideriamo solo patatine; infatti non parliamo di patatine fritte ma parliamo solo di patatine.

La nuvoletta dell’acroleina. Questa nuvoletta comporta un sovraccarico sia dello stomaco, con un eccesso di secrezione gastrica, sia dell’intestino con un’alterazione dell’ambiente antiacido-basico dell’intestino stesso, e poi anche del fegato che è costretto a prendere queste sostanze grasse, fritte ad alta temperatura, e a trasformarle con un lavoro pazzesco; un lavoro in cui uno più uno non fa due ma fa cinque o fa sei. C’è un fegato che si usura, c’è un apparato digerente che produce troppi succhi gastrici, c’è un intestino che si altera.

Cosa succede al bambino.

Ad un certo punto questo bambino prima avrà molta gastrite, poi avrà problemi di intestino con grave stitichezza, infine potrebbe avere dei gravi problemi di epato, cioè epatopatico, potrebbe diventare un epatitico.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche