Notizie.it logo

Bambini e tecnologia: le 5 regole di un’estate meno digital

Estate meno digital

La società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale ha proposto 5 semplici regole per limitare l'abuso della tecnologia in estate.

La tecnologia, si sa, è sempre più presente nella vita di ognuno di noi e dei nostri figli. Tablet, smartphone, videogiochi e tv sono diventati parte integrante della quotidianità dei bambini, ormai sempre più esperti e “tecnologici” degli adulti. Non è un caso infatti se oggi vengono definiti “bambini digitali”. A ridosso delle vacanze estive molti genitori si domandano come fare per allontanare i propri figli dalla tecnologia e stimolarli al gioco in spiaggia. Ecco alcuni trucchi!

Bambini: un’estate senza pc e tablet

Le vacanze estive sono ormai alle porte e la vera sfida per i genitori ha inizio: un’estate senza tablet, pc, computer e videogiochi. Il pericolo che questi strumenti diventino, anche in spiaggia, il passatempo preferito dei nostri bambini è molto alto. Portare in vacanza questi device potrebbe isolare i bambini, portandoli a non avere interesse nel socializzare con altri coetanei e godere del gioco reale all’aria aperta. La società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale (Sipps) ha lanciato un appello ai genitori, mettendoli in guardia sull’uso intensivo di questi dispositivi tecnologici in estate.

Il SIPPS ha spiegato che l’eccessivo utilizzo di tablet, cellulari e pc tenderebbe ad isolare i bambini nella realtà virtuale, facendo perdere loro il contatto con il mondo reale e compromettendone la crescita fisica e psicologica. E’ giusto che i bambini giochino all’aria aperta e che siano stimolati alla socializzazione, alla manipolazione, al disegno e al contatto con la natura. Non è un caso che, nei bagni delle spiagge di molte località marittime, siano presenti diverse attività di intrattenimento per i bambini come la baby dance, il disegno, il gioco di ruolo e la creazione con il pongo. Tutte queste forme di intrattenimento aiutano il bambino a distrarsi, interagire con gli altri e non farlo chiudere in se stesso sotto l’ombrellone.

Le 5 regole per limitare la tecnologia in vacanza

Limitare l’uso della tecnologia in vacanza non sarà una cosa facile da far accettare a vostro figlio ma, cari genitori, è bene che sappiate che l’estate è il momento migliore per razionare l’uso di cellulari e pc.

Il SIPPS ha proposto di seguire 5 semplici regole per limitare l’abuso di questi strumenti.

1. Favorire l’interazione negli spazi aperti

La bella stagione è un’ottima opportunità per stare all’aria aperta e come non sfruttarla? I genitori devono spronare i bimbi a muoversi, interagire e socializzare con gli altri coetanei in spiaggia e in giardino. Per favorire il più possibile il movimento e lo stare insieme è bene che mamma e papà prendano in considerazione la possibilità di iscrivere il proprio figlio ad un centro estivo o ad un corso sportivo.

2. Avere una giornata scandita da ritmi regolari

In estate, per la mancanza di impegni scolastici, la maggior parte dei bambini si sente libero da ogni obbligo e responsabilità, ma questo è sbagliato. Il fatto che in estate non ci siano rigidi orari da rispettare, non giustifica nei bambini un comportamento sovversivo e disorganizzato per quanto riguarda i ritmi. È bene che il bambino mantenga una quotidianità scandita da tempi e regolarità al fine di avere una migliore qualità del sonno.

Non alzarsi tardi e non eccedere con l’uso della televisione e dei videogiochi rimangono le regole più importanti.

3. Rispettare un regime alimentare regolare

Anche l’alimentazione del bambino dev’essere tenuta sotto controllo. È importante mantenere i cinque pasti giornalieri e non appesantire i bimbi con cibi pesanti, confezionati e caldi. Devono essere privilegiati cibi freschi come la frutta di stagione e la verdura, gelati naturali, frappè e frullati che danno la giusta energia al bambino.

4. Il piacere della scoperta

L’estate, e di conseguenza le vacanze, sono il momento giusto perchè il bambino riscopra il piacere di stare insieme e di relazionarsi con gli altri suoi coetanei, ma non solo. Conoscere nuovi posti, scoprire la natura, visitare fattorie e parchi avventura sono tutte attività che aumentano la curiosità del bambino verso ciò che lo circonda.

5. Regolare i momenti digitali

L’utilizzo di cellulari, tablet, computer, televisione e videogiochi, in estate, non deve essere limitato del tutto, ma deve avvenire in precisi momenti della giornata e secondo regole ben precise.

È bene che i genitori pongano dei limiti d’orario e di durata di utilizzo di ogni device, senza privare in assoluto i bimbi di questo piacere.

© Riproduzione riservata
Leggi anche