Notizie.it logo

bambini allergici alla polvere: rimedi

bambini e allergia alla polvere: rimedi

La comunissima polvere, presente un po’ ovunque in casa, contiene in realtà piccolissimi ragnetti invisibili a occhio nudo, assolutamente innocui a meno che non si è soggetti allergici proprio a loro, o meglio alle loro feci (gli allergeni)… chi soffre di allergia agli acari della polvere, infatti, può soffrire di rinite, congiuntivite, eczema, tosse e anche asma in seguito all’inalazione e al contatto con gli organi sensibilizzati.

Gli acari vivono in ambienti umidi e caldi, in cuscini, materassi, coperte, dove la temperatura solitamente si aggira intorno ai 20-30° e c’è un’umidità relativa causata dal sudore. Sopravvivono, inoltre, nutrendosi di forfora o micro-scaglie della pelle.

Quando a soffrire di allergia sono i bambini, i genitori dovrebbero adottare particolari attenzioni, anche semplici, ma che contribuiscono a ridurre la presenza di acari e, conseguentemente, a prevenire i fenomeni allergici.

Alcuni rimedi “casalinghi” sono:

  • adottare un arredamento della cameretta con mobilio semplice, di superficie liscia e forma regolare, pulibili facilmente e quotidianamente;
  • utilizzare coprimaterassi, copricuscini e paracolpi traspiranti, ma impermeabili agli allergeni;
  • lavare spesso coperte e sottocoperte e lenzuola (queste ultime almeno una volta devono subire un lavaggio ad alta temperatura – 55-60°), facendole respirare di frequente;
  • usare tende “a finestra” e tappeti esclusivamente in cotone o tessuto sintetico;
  • pulire frequentemente il pavimento – è consigliato in piastrelle o marmo, mentre è sconsigliata la moquette che va assolutamente rimossa in caso di allergie gravi;
  • tenere nella cameretta pochi giocattoli, soprammobili, libri e giornali, mantenendo quelli presenti il più puliti possibile.

    Per eliminare gli acari nei peluche, questi possono essere tenuti in freezer per 24 ore, poi a temperatura ambiente due ore, infine lavati;

  • eseguire le pulizie quando il bambino non è in camera e sempre con un aspirapolvere elettrico con filtri ad alta efficienza o a vapore;
  • pulire bene i termosifoni, dove si annidano acari per via del calore;
  • evitare di utilizzare nella cameretta detergenti, cosmetici e altri prodotti di pulizia eccessivamente profumati;
  • non fumare, soprattutto in presenza del bambino. Il fumo passivo, infatti, aumenta il rischio di sviluppare allergie di tre volte in più rispetto a bambini che non sono esposti al fumo.
© Riproduzione riservata

1
Scrivi un commento

1000
1 Discussioni
0 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
1 Commentatori
più recenti più vecchi
Laura

Ciao vi porto la mia esperienza perché a casa siamo in tre ad essere allergici: noi abbiamo rivestito i letti con delle fodere antiacaro pristine zero a trama fitta come ci indicò l’allergologa. Mai avrei pensato che una soluzione tanto semplice si rivelasse davvero efficace. Infatti già nell’arco di un paio di notti i sintomi più fastidiosi erano spariti!

Leggi anche