Apnea del sonno nei bambini: cos’è e perché avviene

Presta attenzione ai suoi segnali e parlane col pediatra.

L’apnea del sonno è un disturbo potenzialmente grave in cui la respirazione viene interrotta ripetutamente durante il sonno. Ci sono tre tipi di apnea del sonno: l’apnea ostruttiva del sonno (OSA), che è causata da un blocco; l’apnea centrale, in cui non c’è un blocco ma il cervello non riesce a segnalare ai muscoli di respirare; e l’apnea mista, che è una combinazione dei due.

L’OSA è il tipo più comune di apnea del sonno.

Cosa causa l’apnea ostruttiva del sonno?

L’OSA può essere causata da qualsiasi cosa che potrebbe bloccare fisicamente le vie aeree e rendere più difficile per tuo figlio far entrare abbastanza aria nei polmoni. Nei bambini, le tonsille o le adenoidi ingrossate (le ghiandole nella gola appena dietro il naso) sono più spesso responsabili. Quando i muscoli del tuo bambino si rilassano durante la notte, queste ghiandole sovradimensionate possono temporaneamente bloccare l’aria nei suoi polmoni.

Le tonsille e le adenoidi di un bambino possono essere semplicemente un po’ grandi per natura. Infatti, l’apnea notturna è più comune tra i 3 e i 6 anni, quando le tonsille e le adenoidi sono più grandi rispetto alle vie respiratorie dei bambini. Le tonsille e le adenoidi possono anche ingrossarsi a causa di infezioni o allergie.

Altre cause di blocco delle vie aeree includono il sovrappeso e alcune caratteristiche facciali, come il mento sporgente e la palatoschisi.

I bambini con la sindrome di Down, e altre condizioni congenite che colpiscono le vie aeree superiori, hanno una maggiore incidenza di apnea del sonno. Più della metà dei bambini con la sindrome di Down svilupperà un’apnea ostruttiva del sonno.

Come posso dire se il mio bambino ha l’apnea del sonno?

La lista dei sintomi dell’OSA è lunga. I segni più evidenti sono il russare e la difficoltà a respirare durante il sonno, spesso caratterizzata da pause nella respirazione. In un laboratorio del sonno, una pausa è di dieci secondi o più senza respiro. Non saltare alla conclusione che tuo figlio ha l’apnea del sonno se russa, però; dall’1 al 3 per cento dei bambini hanno l’apnea del sonno, mentre dal 7 al 12 per cento dei bambini russano.

Allo stesso modo, è possibile avere l’apnea del sonno senza russare. Dovresti essere sospettosa se tuo figlio respira attraverso la bocca per la maggior parte del tempo (sia di notte che durante il giorno), spesso tossisce o soffoca durante la notte, ha un sonno agitato o suda abbondantemente quando dorme. Combinato con uno qualsiasi dei sintomi di cui sopra, ripetuti risvegli notturni possono essere un segno di apnea del sonno. Poiché i bambini affetti da apnea notturna hanno difficoltà a respirare, possono agitarsi più spesso, svegliandosi per prendere l’aria di cui hanno bisogno.

Un bambino con apnea del sonno è anche più probabile che abbia problemi di salute legati alle tonsille o alle adenoidi. Il tuo bambino potrebbe crescere più lentamente di quanto dovrebbe se non dorme abbastanza a lungo per beneficiare degli ormoni della crescita che vengono rilasciati durante la notte. Potrebbe anche non crescere correttamente se lavora così tanto per respirare di notte che sta bruciando le sue calorie.

Apnea del sonno bambini

Quali sono i pericoli dell’apnea del sonno?

La maggior parte dei bambini con apnea del sonno ha sintomi lievi che semplicemente superano. Tuttavia l’apnea del sonno può provocare problemi di crescita, di apprendimento e di comportamento. In casi gravi, può causare problemi cardiaci e polmonari e pressione alta.

Cosa devo fare se penso che il mio bambino possa avere l’apnea del sonno?

Comincia a parlarne con il suo medico. Ti chiederà delle abitudini di sonno di tuo figlio ed esaminerà le sue vie aeree superiori. Se pensa che il peso o le allergie del tuo bambino possano essere la causa del problema, potrebbe suggerirti di occuparti prima di queste condizioni. Potrebbe indirizzarti da un otorinolaringoiatra (uno specialista dell’orecchio, del naso e della gola), uno pneumologo (uno specialista dei polmoni).

Il test che viene solitamente utilizzato si chiama polisonnografia. Monitora le onde cerebrali, il movimento degli occhi, la respirazione e i livelli di ossigeno nel sangue, così come i suoni del russare e del boccheggiare durante il sonno. Un tipo di polisonnografia viene fatta in un laboratorio del sonno in condizioni standardizzate e con l’osservazione continua di specialisti del sonno addestrati. L’altro è uno studio portatile che può essere fatto a casa, ma non è tipicamente accurato come lo studio del laboratorio del sonno. Entrambi sono indolori.

Come viene trattata?

Nel 90% dei casi, la rimozione delle tonsille e/o delle adenoidi cura l’apnea notturna nei bambini. Alcuni bambini hanno bisogno di usare una macchina CPAP (pressione positiva continua delle vie aeree), che mantiene le vie aeree aperte soffiando aria nel naso attraverso una maschera durante il sonno. Una CPAP di solito non allevia i sintomi dell’apnea centrale.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Terrori notturni: perché accadono e cosa fare per evitarli

Cosa fare se il bambino odia la sua culla

Leggi anche
  • ZainoZaino scuola per bambini: modelli e marche migliori

    Le vacanze estive stanno finendo ed è tempo di pensare al rietro a scuola; Zaino scuola per bambini: modelli e marche migliori.

  • zaini scuolaZaini scuola: quale scegliere per i propri figli

    La scelta degli zaini scuola per i figli è fondamentale per affrontare l’anno scolastico in arrivo. Sicuramente alla moda, ma comodi e di qualità.

  • Loading...
  • zaini per bambiniZaini per bambini: il meglio per la scuola

    Gli zaini per bambini per il ritorno tra i banchi sono in vario tipo, con fantasie e stili diversi: dai personaggi Disney ai super eroi sino a Batman.

  • zaino elementare bambina 2Zaini elementari bimba: le tendenze del momento

    Con l’inizio delle scuole elementari è importante scegliere,per la propria bambina, uno zaino comodo e capiente ma al passo con le tendenze del momento.

  • zaini elementari bambinoZaini elementari bambino: quale acquistare

    Lo zaino è l’accessorio fondamentale per la scuola elementare: in esso verranno riposti tutti gli oggetti necessari per affrontare la quotidianità scolastica. Quali caratteristiche deve avere uno zaino adatto ad un bambino? Di seguito i modelli migliori.

Contents.media