Notizie.it logo

Anamnesi familiare, perché è importante raccoglierla

anamnesi familiare

L'anamnesi familiare contiene informazioni su tutti i membri della famiglia. Scopriamo perché raccoglierla e tramandarla può fare la differenza!

L’anamnesi familiare è come una grande cartella medica che contiene informazioni su tutti i membri di una famiglia, e aiuta a capire meglio il quadro clinico generale – soprattutto per fare diagnosi o prevenzione. Raccoglierla e tramandarla è importante non solo per la nostra salute, ma anche per quella di chi verrà dopo di noi.

Conoscere la storia clinica della vostra famiglia può aiutarvi a prendere importanti decisioni riguardo la vostra salute. Se ad esempio state valutando di avere un figlio, avere qualche informazione sanitaria relativa al vostro albero genealogico può portavi a scegliere i giusti trattamenti a cui sottoporre il vostro bambino.

Anamnesi familiare, come raccoglierla

Se avete intenzione di raccogliere l’anamnesi della vostra famiglia, potete iniziare seguendo questi semplici passaggi.

  • Parlate con i vostri familiari.

    La fonte migliore da cui reperire tutti i dati che vi occorrono è la vostra famiglia: per essere certe di non scordarvi nulla, utilizzate dei modelli già compilati – si trovano facilmente su Internet – con tutte le informazioni necessarie per creare una cartella clinica completa.

  • Fate domande. Chiedete informazioni specifiche su condizioni come il diabete e l’ipertensione, e non abbiate paura di farvi raccontare anche episodi parto prematuro e altri problemi legati alla gravidanza. Potete anche chiedere informazioni riguardo il vostro gruppo etnico, dal momento che alcune condizioni genetiche, come la falcemia, sono più comuni in determinati gruppi etnici.

Parenti poco collaborativi?

Non tutti vogliono parlare di salute. Alcuni membri della vostra famiglia, in effetti, potrebbero rifiutarsi di condividere la loro storia clinica in quanto privata.

Se dovesse succedere, non siate troppo insistenti, ma cercate di far capire loro le vostre ragioni. Innanzitutto, provate ad avere una conversazione individuale con i membri della vostra famiglia che non hanno intenzione di partecipare alla creazione dell’anamnesi. Spiegate loro perché avete bisogno di ottenere informazioni sulla loro salute: se capiscono perché è così importante per voi, potrebbero dimostrarsi più disponibili ed è probabile che collaborino con voi. Conoscere preventivamente i problemi di salute può aiutare voi e la vostra famiglia a vivere una vita più sana.

Come usare l’anamnesi familiare

Una volta che riuscirete a raccogliere tutte le informazioni mediche riguardo la vostra famiglia, non vi resta che condividerle. In particolare, ecco chi dovrebbe esserne informato:

  • Il vostro medico. La prossima volta che avrete un appuntamento, portate con voi la vostra anamnesi familiare: aiuterà il vostro medico a capire se avete qualche particolare predisposizione genetica o fisica.
  • I membri della vostra famiglia.

    Queste informazioni potrebbero fare la differenza per i vostri cari, specialmente nel caso in cui qualcuno di loro stesse pensando di avere un figlio.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Leggi anche