Alimenti per aumentare la concentrazione dei bimbi: quali sono

Gli alimenti per aumentare la concentrazione dei bimbi durante le lezioni in DAD: quali sono e perché fanno bene

Una delle chiavi principali dell’apprendimento per i bambini è nella capacità di attenzione e, di conseguenza, di concentrazione. Tuttavia gli stimoli quotidiani e la modalità di lezione in DAD (didattica a distanza) possono portare a una dispersione di attenzione. In questa situazione è opportuno scegliere con attenzione gli alimenti per aumentare la concentrazione dei bimbi: ecco quali sono.

Gli alimenti per aumentare la concentrazione dei bimbi

Sono quasi sei milioni gli studenti che sono tornati da qualche settimana alla didattica a distanza durante questa nuova ondata di pandemia. Restando chiusi in casa le distrazioni sono tante e concentrarsi per tante ore davanti allo schermo del computer diventa difficile. La concentrazione costituisce la funzione mentale mediante la quale si concentra volontariamente tutta l’attenzione su un’attività. Nella concentrazione convergono la mente e il corpo, apportando benefici a entrambi.

È stato provato che una buona alimentazione potenzia la concentrazione. In primo luogo perché fornisce l’equilibrio di cui ha bisogno il corpo per far in modo che la mente si focalizzi e, in secondo luogo, perché alimenta il cervello con il carburante di cui hanno bisogno i neuroni per lavorare in maniera efficiente.

Per sostenerli risulta di assoluta importanza assicurare un’alimentazione ricca, completa e sana. D’altronde, è bene educare i bambini a un regime alimentare corretto e bilanciato dove non manchino mai minerali e vitamine.

Ci sono infatti dei cibi che è bene assumere con costanza e integrare il più possibile nella dieta quotidiana dei più piccoli, e non solo; tra questi vi sono anche degli alimenti sani e gustosi, particolarmente indicati per aiutare la memoria e la concentrazione.

Per poter affrontare una giornata di studio è necessario cominciare bene fin dalla colazione. Può anche essere po’ più calorica o con un indice glicemico più alto, in quanto deve fornire lo sprint di energia prima di sedersi alla scrivania e affrontare maestri e compagni di classe. Inoltre, tutti i nutrienti devono essere ben rappresentati. Non possono mancare i carboidrati, la vera benzina per l’organismo, e neanche le proteine, e di vitale importanza proprio per migliorare la concentrazione e l’attenzione, sono alcuni minerali e vitamine.

Cioccolato fondente

Il cioccolato fondente è un alimento dalle molteplici proprietà. Assumerne un quadratino al giorno garantisce effetti positivi sul nostro benessere psicofisico e quello dei più piccoli. Il cioccolato infatti, aumenta i livelli di endorfine e serotonina, il famoso ormone del buonumore, da cui dipendono anche memoria e concentrazione. Assumerlo a merenda, durante l’intervallo del mattino o come snack spezza fame a metà pomeriggio, magari accompagnato da un pezzo di pane preferibilmente integrale, è un ottimo modo per integrarlo con costanza.

Fiocchi d’avena

I fiocchi d’avena rappresentano un ottimo alimento in questo caso, poiché mantengono a lungo un buon livello energetico, fondamentale per stimolare la memoria e garantire una maggiore capacità di concentrazione. Ecco perché risultano l’ideale come alimento per la prima colazione.

Uova

Le uova sono un’ottima fonte di acidi grassi omega 3, in grado di stimolare e proteggere la funzione cognitiva del cervello, andando così a impattare positivamente sulla memoria e la capacità di concentrazione. Inoltre, le uova contengono la colina, un composto che contribuisce a mantenere le membrane delle cellule cerebrali sane.

Salmone

Il salmone è un altro alimento amico della memoria e della concentrazione. Ricco di omega 3, contribuisce infatti a ricostruire le cellule del cervello e a rinforzarne le sinapsi, legate alla memoria. In generale, sarebbe bene integrare adeguatamente il pesce nell’alimentazione dei più piccoli, perché fondamentale per il buon funzionamento del cervello e delle funzioni cognitive. Sia a pranzo che a cena, risulta infatti un secondo piatto ideale per garantire il giusto apporto nutritivo, mantenendosi fresco e leggero.

Mele

Le mele sono da sempre l’alimento sano per antonomasia, indicato, tra le altre cose, per migliorare concentrazione, memoria e rendimento. Forse non tutti sanno che anche la buccia ha un ruolo determinante, in quanto ricca di quercetina, un potente antiossidante in grado di intervenire sul miglioramento delle funzioni cerebrali, e in particolare sulla memoria.

Spinaci

Fondamentali per mantenersi in forza e garantire lucidità mentale ed energia, gli spinaci contengono luteina, acido folico e beta-carotene, tutti principi nutritivi fondamentali per il corretto funzionamento dell’attività neurologica.

Scritto da Francesca Belcastro
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Diagnosi prenatale: che cos’è e quando farla

Emorragia Post Partum Tardiva: cos’è e come si riconosce

Leggi anche
  • ZainoZaino scuola per bambini: modelli e marche migliori

    Le vacanze estive stanno finendo ed è tempo di pensare al rietro a scuola; Zaino scuola per bambini: modelli e marche migliori.

  • zaini scuolaZaini scuola: quale scegliere per i propri figli

    La scelta degli zaini scuola per i figli è fondamentale per affrontare l’anno scolastico in arrivo. Sicuramente alla moda, ma comodi e di qualità.

  • zaino elementare bambina 2Zaini elementari bimba: le tendenze del momento

    Con l’inizio delle scuole elementari è importante scegliere,per la propria bambina, uno zaino comodo e capiente ma al passo con le tendenze del momento.

  • Loading...
  • zaini elementari bambinoZaini elementari bambino: quale acquistare

    Lo zaino è l’accessorio fondamentale per la scuola elementare: in esso verranno riposti tutti gli oggetti necessari per affrontare la quotidianità scolastica. Quali caratteristiche deve avere uno zaino adatto ad un bambino? Di seguito i modelli migliori.

  • zaino asilo bimbo 1Zaini asilo bimbo: i modelli più belli

    Per far affrontare al meglio l’avventura dell’asilo ai nostri figli, vediamo quali sono i modelli migliori e come sceglierli.

Contents.media