Affrontare un aborto spontaneo: cosa devi sapere

Le probabilità di una gravidanza sana sono a tuo favore, ma se l'aborto spontaneo si fa sentire, ecco cosa devi sapere e come affrontarlo.

Affrontare un aborto spontaneo può essere molto difficile. La tempesta di sensazioni che può presentarsi è davvero intensa, ma è possibile superare questo periodo per rivedere la luce.

Affrontare un aborto spontaneo: come ci si sente

Un aborto spontaneo è spesso una perdita privata, perché di solito si verifica nelle prime settimane (quando non hai ancora annunciato nulla).

Poiché così poche persone sanno del bambino e perché è un dolore così personale, avere una gravidanza che termina inaspettatamente ti fa sentire isolata e sola. Ma – e questa è la chiave – non sei sola.

Secondo un sondaggio di Obstetrics & Gynecology, la maggior parte degli intervistati credeva erroneamente che l’aborto si verificasse nel 6% o meno delle gravidanze. In realtà, è più vicino al 20%. Un aborto spontaneo non è un’anomalia rara.

Trova conforto nel fatto che non importa quanto sia solitario quel viaggio, puoi percorrerlo con il supporto di donne che ci sono passate. Quindi, parla con qualcuno – una donna che ha abortito o anche un’amica intima che non l’ha fatto. Un orecchio teso e una spalla a cui appoggiarsi sono inestimabili. Per quanto faccia male dire le parole ad alta voce, non appena lo farai, il tuo dolore non peserà più così tanto.

Da un punto di vista puramente fisico, avere un aborto spontaneo è simile a una mestruazione intensa. Sia che tu abbia un aborto spontaneo o che ti sottoponga a una procedura di D&C, preparati ad avere crampi dolorosi all’addome e alla parte bassa della schiena, così come un’emorragia vaginale, che può contenere coaguli o tessuto, che dura per alcuni giorni.

Perché succede

Una delle parti più difficili è affrontare il perché. Potresti passare settimane dopo ogni aborto spontaneo a chiederti se ci fosse qualcosa che avresti potuto fare diversamente. Era quella tazza di caffè decaffeinato? Avresti dovuto prendere l’altra vitamina prenatale? Non hai fatto abbastanza esercizio fisico? Potresti volere una risposta tangibile a cui poterti aggrappare per rassicurarti che non sarebbe mai più successo.

Ci sono numerose cause di aborto spontaneo, ma la maggior parte può essere suddivisa in cinque categorie:

  • Genetica: qualcosa va storto quando le cellule iniziano a dividersi.
  • Infezioni: come la clamidia, la gonorrea o il micoplasma.
  • Problemi anatomici: un difetto dell’utero.
  • Disturbi della coagulazione: un coagulo di sangue formato nella placenta.
  • Carenza di progesterone: il corpo non produce abbastanza progesterone.

come Affrontare un aborto spontaneo

Gli aborti spontanei non sono causati dal sesso o dallo stress. Sì, sta accadendo nel tuo corpo, ma non è colpa tua. Quando quei sentimenti di colpa o di vergogna si insinuano, ricorda a te stessa che un aborto spontaneo è il modo della natura di terminare una gravidanza che non sta andando bene.

Uno degli aspetti positivi dell’aborto spontaneo è che il medico può individuare esattamente cosa è andato storto. L’ottanta per cento degli aborti avviene nel primo trimestre, e la maggior parte di questi sono il risultato di problemi genetici, che sono determinati al momento della fecondazione. In altre parole: è fuori dal tuo controllo.

Quando riprovare

Se dovessi avere un aborto spontaneo o se stai percorrendo questa strada in questo momento, la cosa più importante è essere gentile con te stessa. Prenditi del tempo per piangere la tua perdita in qualsiasi modo. Sii arrabbiata, sii triste e lascia che qualcuno faccia queste cose con te. È un momento emotivo, e gli ormoni fluttuanti non aiutano.

Parla di quando puoi provare a rimanere di nuovo incinta con il tuo medico. Il suo consiglio dipenderà da come è andato il tuo aborto spontaneo e da quanto lontano nella gravidanza eri. Se e quando sarai pronta, può essere difficile superare la paura che possa accadere di nuovo, ma sappi che la stragrande maggioranza delle donne che hanno abortito continuano ad avere gravidanze di successo.

Infatti, la maggior parte dei ginecologi non consiglia un’ulteriore valutazione da parte di uno specialista della fertilità finché una donna non ha avuto almeno tre aborti spontanei.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Strategie efficaci per un’alimentazione sana in gravidanza

Come combattere l’influenza in gravidanza

Leggi anche
  • zinco durante la gravidanzaZinco durante la gravidanza: cosa sapere

    Tutti i dettagli per integrare lo zinco nella tua dieta.

  • Yogurt adatti ai neonatiYogurt adatti ai neonati: quali sono e come scegliere i migliori

    In base a cosa scegliere gli yogurt per i neonati e a cosa evitare di questo alimento.

  • Loading...
  • Yoga prenataleYoga prenatale: cos’è e a cosa serve

    Un dolce e rilassante modo per avere innumerevoli benefici.

  • yoga 1Yoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

Contents.media