L’acido folico durante la gravidanza: una sostanza importante

Assumere integratori è di vitale importanza se sei incinta. Ecco tutti i dettagli.

L’acido folico durante la gravidanza è un nutriente cruciale. Aiuta a prevenire certi difetti di nascita e contribuisce alla crescita sana della placenta e del bambino. L’acido folico, inoltre, aiuta anche a prevenire un tipo di anemia.

La maggior parte delle donne ha bisogno di 600 mcg di acido folico durante la gravidanza (di più in alcuni casi).

Infatti, è una buona idea prendere un integratore di acido folico se sei in età fertile, anche prima di essere incinta.

Cos’è l’acido folico?

L’acido folico è una forma di vitamina B9, conosciuta anche come folato. Quando il nutriente proviene direttamente da fonti alimentari, si chiama folato. Quando è prodotto per essere usato come integratore o per arricchire gli alimenti, si chiama acido folico.

Questa vitamina aiuta a prevenire alcuni difetti di nascita.

Essenziale per la produzione, la riparazione e il funzionamento del DNA – la nostra mappa genetica e un blocco di base delle cellule – è fondamentale per la rapida crescita delle cellule della placenta e del tuo bambino in via di sviluppo. Il tuo corpo ha anche bisogno di acido folico per produrre normali globuli rossi e prevenire un tipo di anemia (anemia da carenza di folati).

Perché ho bisogno di acido folico durante la gravidanza?

Se sei incinta o potresti esserlo, è molto importante prendere abbastanza acido folico, perché aiuta a prevenire i difetti del tubo neurale come la spina bifida (che colpisce il midollo spinale) e l’anencefalia (che colpisce il cervello). La spina dorsale e il cervello del tuo bambino si sviluppano dal tubo neurale.

I difetti si verificano nelle prime settimane di gravidanza – prima ancora che molte donne sappiano di essere incinte. Ecco perché è importante iniziare a prendere l’acido folico prima di cercare di concepire. Secondo i Centers for Disease Control (CDC), gli NTD colpiscono circa 3.000 gravidanze all’anno. Tuttavia, le donne che prendono la dose giornaliera raccomandata di acido folico, a partire da almeno un mese prima del concepimento e durante il primo trimestre di gravidanza, possono ridurre il rischio di difetti del tubo neurale del loro bambino fino al 70%.

Di quanto acido folico ho bisogno per la gravidanza?

Hai bisogno di 600 mcg di acido folico durante la gravidanza. Può essere difficile ottenerne solo dal cibo, quindi avrai bisogno di assumere un integratore. Oltre a mangiare cibi ricchi di folati, gli esperti raccomandano che tutte le donne in età fertile prendano un integratore contenente 400 microgrammi (mcg) di acido folico al giorno. Iniziare l’integrazione almeno un mese prima di iniziare a concepire, e continuare per tutta la gravidanza, è l’ideale. Tuttavia, poiché quasi la metà delle gravidanze non sono pianificate, è una buona idea per tutte le donne che potrebbero rimanere incinte prendere l’acido folico.

Alcuni gruppi raccomandano di aumentare l’integrazione giornaliera a 600 mcg una volta incinta e per tutta la gravidanza. Il NIH raccomanda anche di prendere 500 mcg di acido folico al giorno per tutto il tempo dell’allattamento.

Ogni donna è diversa, quindi chiedi al tuo medico quanto acido folico è giusto per te. Controlla l’etichetta della tua vitamina prenatale per vedere quanto acido folico contiene. Se non è abbastanza, puoi cambiare marca o prendere un integratore di acido folico separato. Attenzione: non prendere più di una vitamina prenatale o multivitaminico al giorno. Se stai prendendo vitamine prenatali su prescrizione, probabilmente contengono da 800 a 1.000 mcg di acido folico. Ovviamente, controlla sempre l’etichetta.

Non prendere più di 1.000 mcg al giorno di acido folico a meno che il tuo medico ti consigli di farlo. Questo è il limite massimo stabilito dal Food and Nutrition Board della National Academies of Sciences.

Ho bisogno di più acido folico?

Alcune donne hanno bisogno di prendere più della quantità raccomandata di acido folico. Parla con il tuo medico delle tue esigenze di acido folico, se una delle seguenti condizioni è presente nel tuo caso:

  • Sei già stata incinta di un bambino con un difetto del tubo neurale (NTD), tu o il tuo partner avete un NTD, o il tuo partner ha un figlio con un NTD. In ognuno di questi casi, ti verrà probabilmente consigliato di prendere 4.000 mcg di acido folico al giorno per almeno 3 mesi prima della gravidanza e per i primi 3 mesi di gravidanza. Parla con il tuo medico di quanto prenderne dopo. Potresti essere in grado di ridurre a 400 mcg a partire dal 4° mese.
  • Aspetti due gemelli. Il tuo medico potrebbe raccomandarti di prendere fino a 1.000 mcg di acido folico al giorno se sei incinta di due gemelli.
  • Sei diabetica o stai prendendo alcuni farmaci antiepilettici. Questi aumentano il rischio di avere un bambino con un NTD, quindi incontra il tuo medico almeno un mese prima di provare a concepire, per scoprire quanto acido folico dovresti prendere e per monitorare le tue condizioni in generale.
  • Hai una malattia celiaca, una malattia infiammatoria intestinale (IBD) o un disturbo digestivo. Queste condizioni possono rendere più difficile l’assorbimento dei folati.
  • Hai una certa mutazione genetica. La ricerca è mista, ma alcuni studi suggeriscono che le persone con una variazione genetica nota come mutazione della metilenetetraidrofolatore reduttasi (MTHFR) possono avere un rischio maggiore di dare alla luce un bambino con NTD. Questa mutazione può rendere più difficile l’elaborazione di folato e acido folico.

L’acido folico causa effetti collaterali?

La maggior parte delle persone non ha effetti collaterali quando assume acido folico a dosi inferiori a 1.000 mcg al giorno. Anche il consumo di molto folato nella dieta non sembra causare problemi. Tuttavia, l’assunzione di alte dosi di acido folico per lunghi periodi di tempo può causare sintomi come:

  • Crampi addominali
  • Diarrea
  • Nausea
  • Gas
  • Problemi di sonno
  • Irritabilità
  • Confusione

In rari casi, l’acido folico può causare una reazione allergica. Chiama subito il tuo medico se si verifica un’eruzione cutanea, prurito o rossore. Come per qualsiasi reazione allergica, chiama il 118 se hai difficoltà a respirare.

acido folico durante la gravidanza sintomi

Cibi con acido folico per la gravidanza

L’acido folico può essere presente nei prodotti a base di cereali arricchiti, come i cereali da colazione, il pane, la pasta e il riso. Alcuni cereali da colazione fortificati contengono il 100% della quantità giornaliera raccomandata.

Questo dovrebbe essere utile per le donne che non prendono un integratore e non stanno pianificando una gravidanza. Il CDC stima che 1.300 bambini nascono sani ogni anno grazie alla fortificazione degli alimenti con acido folico. Tuttavia, la maggior parte delle donne non mangia questi alimenti in modo abbastanza consistente da contare su di loro come fonte di acido folico.

Anche se si mangia una porzione completa di un cereale completamente fortificato ogni giorno, non si può essere sicuri di ottenere ciò di cui si ha bisogno. Per prima cosa, i nutrienti sintetici aggiunti ai cereali tendono a finire nel latte sul fondo della ciotola. Anche gli alimenti che sono naturalmente ricchi di folato non sono una grande fonte. Stranamente, la ricerca mostra che il corpo assorbe l’acido folico dagli integratori molto meglio del folato che si trova naturalmente in alcuni alimenti. Inoltre, il folato può essere perso dagli alimenti durante la conservazione o distrutto dalla cottura.

Quindi, se mangi cibi ricchi di folati, considerali un complemento al tuo integratore. Buone fonti includono:

  • Lenticchie
  • Fagioli secchi, piselli e noci
  • Avocado
  • Verdure verde scuro come broccoli, spinaci, cime di rapa, okra, cavolini di Bruxelles e asparagi
  • Agrumi e succhi di frutta
  • Succo di pomodoro
  • Banane
  • Uova
  • Zucca (varietà invernali ed estive)
  • Germe di grano
  • Farina di mais
  • Masa di mais (che si trova nelle tortillas, nei gusci dei taco e nei tamales)
  • Arachidi
  • Latte

Quali sono i segni di una carenza di acido folico?

I segni della carenza di acido folico possono essere leggeri. Se sei solo leggermente carente potresti non notare alcun sintomo, ma non riceverai la quantità ottimale di acido folico per il primo sviluppo embrionale del tuo bambino.

Se noti dei sintomi, questi possono includere:

  • Irritabilità
  • Anemia
  • Affaticamento
  • Lingua dolente
  • Diarrea
  • Perdita di peso
  • Debolezza
  • Mal di testa
  • Palpitazioni cardiache
  • Respiro corto

Rivolgiti al tuo operatore sanitario se noti i segni di una carenza di acido folico o se hai domande sul tuo fabbisogno di acido folico.

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Probiotici durante la gravidanza: tutti i dettagli

La tiamina in gravidanza: tutto ciò che devi sapere

Leggi anche
  • zinco durante la gravidanzaZinco durante la gravidanza: cosa sapere

    Tutti i dettagli per integrare lo zinco nella tua dieta.

  • Yogurt adatti ai neonatiYogurt adatti ai neonati: quali sono e come scegliere i migliori

    In base a cosa scegliere gli yogurt per i neonati e a cosa evitare di questo alimento.

  • Yoga prenataleYoga prenatale: cos’è e a cosa serve

    Un dolce e rilassante modo per avere innumerevoli benefici.

  • Loading...
  • yoga 1Yoga o meditazione zen in gravidanza

    Praticare Yoga in gravidanza può essere di grande aiuto per i periodi che precedono il parto. Scopriamo insieme tutti i benefici.

  • yoga in gravidanzaYoga in gravidanza: i migliori esercizi per mamme e bambino

    Lo yoga è una disciplina orientale che apporta benefici anche in gravidanza. Conosciamolo meglio anche attraverso alcuni libri.

Contents.media