Abbigliamento premaman: qualche consiglio

Dubbi su come scegliere l'abbigliamento premaman? Ecco qualche consiglio super utile per stare comode senza rinunciare al vostro stile.

Essere in dolce attesa è senza dubbio una delle esperienze più incredibili che mai possiamo provare nella nostra vita: sì, perché anche se è la cosa più normale del mondo, e certamente la più naturale, ogni gravidanza è a sé e ogni donna risponde in modo diverso a questo momento.
Un capitolo che merita una grande attenzione è quello dell’abbigliamento premaman, perché, soprattutto se si è alla prima gravidanza, potrebbero sorgere delle domande o delle curiosità che mai ci saremmo poste senza il pancione (o il pancino, a seconda del momento!).
Cerchiamo di capire insieme qualche trucco per vivere al meglio, anche dal punto di vista dell’abbigliamento, i nove mesi che ci separano dal parto, così da sentirci sempre a nostro agio e super comode in qualsiasi situazione. Capiremo insieme da quando iniziare a pensare a questo genere di abbigliamento, come adattare i nostri capi preferiti alla gravidanza, così da non restare senza i nostri meravigliosi jeans e, in generale, a cosa badare quando la gravidanza inizia a diventare…ingombrante!

Dal primo mese al nono

Tanto per cominciare, quando iniziare a vestirci con abbigliamento premaman lo decidiamo noi e solo noi, non ci sono norme a riguardo: la pancina resta piccola per molti mesi? Possiamo riuscire ad adattare tranquillamente buona parte del nostro guardaroba a essa? Bene. Non dobbiamo rispondere a nessun canone sociale, non dobbiamo necessariamente apparire angelicate. Possiamo essere noi stesse, col nostro stile e con i nostri gusti, anche molto ben marcati, in fatto di abbigliamento.
Il punto vero, il focus a cui badare, è solo la comodità, ma questo è una questione che saremmo sempre portate a valutare, giusto? Certo, magari non indosseremo un tacco 15 per otto ore filate, durante il settimo mese di gravidanza, ma a parte questo, tutto è nelle nostre mani.

Adattare i nostri vestiti

Adattare il nostro guardaroba alla gravidanza è possibile, sia in modo più permanente (attraverso tagli e cuciture che però sono soluzioni dalle quali non si torna più indietro!) che attraverso piccoli accorgimenti che ci permetteranno di riavere i nostri jeans tali e quali al termine del parto!
Avete mai pensato, in questo senso, che, quando non riuscite più ad allacciare i vostri amati pantaloni, potrebbe valere la pena utilizzare una semplice fascia in maglina che vada a coprire la zona dell’allacciatura e il bottone e la cerniera rimasti aperti? Comodità in primo luogo, ma nessuna rinuncia a quel jeans che ci fa sentire tanto bene con noi stesse!
Se invece non temiamo qualche lavoro di taglio e cucito, potrebbe essere molto utile sostituire il tessuto delle tasche dei pantaloni con un tessuto elastico, così da guadagnare qualche comodo centimetro per i momenti più “grandi” della nostra gravidanza.
Stesso discorso vale per le camicie: se troppo strette, ecco che basterà praticare un taglio sulla schiena e inserire un tessuto a contrasto (magari pizzo, per renderle più eleganti, oppure della maglina a righe, per sdrammatizzare il look!), così da guadagnare, in una camicia che prima era per uno…spazio per due!
Ci sono poi, in commercio, delle comodissime “extension” per pantaloni: da applicare nella zona della chiusura, vi permetteranno di indossare i vostri jeans preferiti senza però litigare con i centimetri di troppo della vostra pancia! Elastiche, pratiche, comodissime e poco costose: cosa volere di più?
Inoltre, online è davvero pieno di cartamodelli utilissimi e molto semplici qualora aveste voglia di industriarvi con il fai da te a livello di guardaroba: bellissime camicie da notte in lino, oppure vestiti molto semplici ma decisamente femminili, con tutte le indicazioni per lavorare al meglio e non creare qualche pastrocchio.
Le soluzioni sono tantissime e le idee ancora di più: pratici tutorial e spiegazioni passo passo saranno quello che fa per voi se avrete voglia di mettervi alla prova, magari anche un po’ annoiate dalle giornate senza lavoro!

Ciò che conta, quando pensiamo all’abbigliamento da indossare durante i nove mesi di gravidanza, è badare alla comodità e a non sentirci a disagio, perché anche cambiare completamente il nostro stile potrebbe crearci qualche difficoltà. Si tratta di un momento delicato per la nostra vita e dovremmo cercare di rispettarci il più possibile: il rispetto di noi stesse passa anche dall’abbigliamento che decidiamo di utilizzare. Stare comode, a nostro agio, senza snaturarci: in questo senso, ormai, molti marchi hanno delle linee premaman che coprono un largo spettro di gusti e di esigenze, perché ogni donna è diversa e merita di vivere la sua gravidanza al meglio, come lei desidera, nel pieno rispetto dei suoi gusti e del suo stile, al riparo da giudizi o dita puntate.
Rispettatevi il più possibile, dunque, perché di regole non ce ne sono a parte quelle che voi stesse deciderete di avere.
Saranno nove mesi di emozioni e che segneranno la vostra vita in vari modi, viveteli al meglio e non perdete voi stesse.

Scritto da Redazione Online
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Imparate la corretta cura del lavello della cucina

Vacanze in famiglia in Oman: alloggi e come prepararsi

Leggi anche
  • zara abbigliamento bambina vestitiniZara abbigliamento bambina: 5 vestitini da non perdere

    Le bambine amano fare shopping e scegliere i propri capi: scopriamo i migliori vestitini per bambina di Zara abbigliamento.

  • migliori zaini per la scuola 2020Zaini per la scuola 2020: quale acquistare?

    Il nuovo anno scolastico è ormai alle porte: quali sono i migliori zaini per la scuola 2020 da acquistare online?

  • Loading...
  • Yoga neo-mamme e bimbiYoga, neo-mamme e bimbi: tutti i vantaggi

    Ecco quali sono i benefici fisici e psicologici dello yoga nelle neo-mamme e nei bimbi dopo il parto.

  • Vestiti pre-gravidanzaVestiti pre-gravidanza: potrai indossarli di nuovo?

    Ogni volta che ti senti frustrata dal tuo aspetto, prendi il tuo bambino e vai allo specchio più vicino.

  • ScatolaUnboxing: cos’è e quali rischi comporta per i bambini

    Il fenomeno dell’unboxing riscuote un successo sempre maggiore ma, pur essendo perlopiù innocuo, può rappresentare dei rischi per i più piccoli.

Contents.media