Sintomi gravidanza prima del test

sintomi gravidanza

Molte donne che sono alla ricerca di un bimbo, dopo aver avuto dei rapporti nel periodo fertile prestano particolare attenzione ai segnali del loro corpo per capire se sono rimaste incinte. Questo, ancora prima che si verifichi la mancata comparsa del ciclo mestruale e di fare il test. Vi sono, infatti, dei sintomi ben precisi che potrebbero far presagire una gravidanza ma, alcuni di essi, sono tipici anche della “sindrome premestruale”, ovvero di quell’insieme di sensazioni fisiche che appaiono alcuni giorni prima dell’arrivo delle mestruazioni. Per questo motivo è bene non farsi troppe illusioni e attendere prima di tutto il ritardo del ciclo e poi l’esito del test e delle analisi per avere la sicurezza di essere in dolce attesa.

Quali sono i segnali del corpo che ti suggeriscono che potresti essere incinta?

Può capitare che, subito dopo il concepimento e l’impianto dell’embrione, non si avverta nessun sintomo particolare, pertanto se avete avuto rapporti “a rischio” e non sentite nulla, non è detto che non siate incinte.

I sintomi potrebbero comparire più tardi, quando la gestazione è più avanzata. Ecco allora i segnali precoci del corpo che possono far sospettare l’inizio della gravidanza:

  • crampi e gonfiori nella zona pelvica che si verificano durante la nidazione dell’embrione nell’utero;
  • seno in tensione, dolorante e più gonfio del solito, con capezzoli di colore più scuro e con tubercoli di Montgomery, ovvero le ghiandolette poste sulle aureole, più in rilievo. La tensione mammaria è dovuta all’aumento del progesterone nell’organismo, ma questo ormone aumenta sempre dopo l’ovulazione, anche quando non c’è stato il concepimento, per cui potrebbe essere un sintomo dell’approssimarsi delle mestruazioni;
  • affaticamento e senso di stanchezza perenne, dovuti ai cambiamenti ormonali, ma potrebbero essere causati anche semplicemente dallo stress;
  • nausea, di solito compare intorno alla sesta settimana di gravidanza e al mattino, quando si è ancora a digiuno ma, molte donne, si sentono nauseate al risveglio già alcuni giorni dopo aver concepito;
  • costipazione o, più raramente, diarrea, sono anch’essi il risultato della rivoluzione ormonale che avviene nell’organismo.

    Se soffrite di stitichezza, bere molta acqua e mangiare più alimenti che contengono fibre, vi aiuterà a risolvere il problema;

  • mal di testa frequente, può essere uno dei primissimi sintomi di gravidanza ed è provocato sia dagli ormoni in circolo che da un leggero aumento del volume del sangue;
  • mal di schiena, come i crampi addominali, possono manifestarsi durante l’impianto dell’embrione;
  • piccole perdite di sangue vaginali, alcune donne le notano alcuni giorni prima del presunto arrivo del ciclo, sono le cosiddette “perdite da impianto” e sono dovute all’attecchimento dell’ovulo fecondato sulle pareti uterine, possono essere marroncine oppure rosate e durare uno o due giorni;
  • abbondanti perdite di muco cervicale, di solito dopo l’ovulazione il muco si secca e si hanno meno perdite, ma se continua a fuoriuscire in forma liquida o cremosa, può darsi che siete incinte; fate attenzione, però, le perdite intense potrebbero indicare un’infezione in corso e non essere un indizio di gravidanza;
  • temperatura basale più alta, se prendete la temperatura basale ogni mattina prima di alzarvi, per orientarvi circa l’ovulazione e se notate un rialzo di qualche decimo, vuol dire che avete ovulato; se la temperatura continua ad essere alta nei giorni in cui dovrebbero arrivare le mestruazioni, è molto probabile che siate in dolce attesa;
  • sbalzi d’umore, sono gli ormoni che vi fanno sentire allegre e un momento dopo depresse, tuttavia gli squilibri umorali possono verificarsi quando si vive un periodo di stress o quando ci si trova in una situazione di vita particolare e non sempre sono spia dell’inizio di una gestazione;
  • minzione frequente, ovvero la necessità di urinare più spesso del solito, la causa potrebbe essere l’aumento di sangue che genera una certa pressione dei reni, ma potrebbe anche essere solo un sintomo di cistite, ovvero di un’infezione delle vie urinarie;
  • sensibilità agli odori, si manifesta quando vi sembra di avere sempre una puzza sotto al naso, alcune donne avvertono questa sensazione da subito, altre invece più tardi;
  • repulsione per alcuni alimenti, all’improvviso un cibo che prima mangiavate tranquillamente o che addirittura adoravate può apparirvi disgustoso, questo sintomo, come la sensibilità agli odori, può comparire subito oppure dopo qualche mese;
  • aumento della sete, in genere è una conseguenza della minzione frequente, l’organismo chiede che siano reintrodotti i liquidi che si perdono attraverso l’urina.

Non tutte le donne sono uguali

Ogni corpo può reagire in maniera diversa dopo che si è instaurata una gravidanza.

E’ infatti possibile avvertire tutti o solo alcuni di questi sintomi. Un consiglio è vivere la ricerca di una gravidanza con serenità, l’ansia potrebbe rappresentare un ostacolo per il concepimento, per cui rilassatevi e vedrete che prima o poi la cicogna arriverà!