Rimanere incinta: migliora le tue probabilità di a qualsiasi età

featured-51799

Se non vuoi rimanere incinta in questo momento ma vuoi essere una mamma in nei tuoi ultimi 30 anni o nei primi tuoi 40 anni , congela i tuoi ovuli o embrioni per un uso successivo. “È una spettacolare opzione se non hai un partner, se desideri finire l’ università o avanzare di carriera , o si ha una malattia che impedisce di rimanere incinta a breve termine,” dice David Ryley, M.D., un endocrinologo riproduttivo alla clinica di fertilità di Boston IVF e istruttore clinico presso la Harvard Medical School. “Sarebbe molto meglio se persegui il congelamento quando hai 20 anni, perché la qualità delle uova è migliore e il conteggio è superiore, ma può ancora essere fatto fino a 40 anni,” spiega il Dr. Ryley. Il congelamento non è adatto a tutte..– costa da $10.000 a 15.000, più annualmente $1.000 per la custodia di ovuli o embrioni ..–ma è un’opzione per coloro che hanno un motivo concreto per rinviare la maternità.
Inizia a tracciare il suo ciclo mestruale.

“I cicli delle donne possono durare tra 25 e 40 giorni, quindi è importante sapere esattamente quando avrai l’ ovulazione” dice Kelly Pagidas, M.D., una specialista di fertilità di donne e neonati nel centro per la riproduzione e infertilità a Providence. Appuntalo nella tua agenda o utilizza un sito come My Mobile fertility per monitorare il tuo ciclo elettronicamente per almeno due mesi prima di una gravidanza.
“Io sto trattando costantemente persone che aspettano il magico giorno del mese quando esse ovuleranno, che in realtà è già passato,” dice la Dottoressa Pagidas. Secondo gli esperti la fertilità dovrebbe iniziare sempre ben prima dell’ovulazione, almeno cinque giorni prima del rilascio dell’ uovo. Gli studi dimostrano che lo sperma tende ad essere più alto al mattino e primo pomeriggio.
Entra in una routine pre- e post-sesso più intelligente. “Dico alle mie pazienti di urinare appena prima del rapporto e quindi evitare di andare nuovamente in bagno per almeno 15 minuti dopo il sesso per assicurarsi che lo sperma rimanga nel loro sistema, dice Angela Chaudhari, M.D., un chirurgo ginecologico e assistente presso il dipartimento di Ostetricia e Ginecologia presso la Northwestern University Feinberg School of Medicine a Chicago”. Idealmente, si dovrebbe stare in posizione verticale per i primi 30 minuti dopo il sesso così lo sperma ha una migliore possibilità di andare nell’ uovo.” Ma se si non può stare così nel letto, non è grave.

La maggior parte delle fecondazioni avviene entro 90 secondi dall’ eiaculazione.
Rimani idratata. “La maggior parte delle donne non pensano a questo, ma è necessario mantenere le membrane del muco umido per facilitare la concezione,” dice Jill Blakeway, un agopuntore e co-fondatore e direttore della clinica di organizzazione di fertilità il YinOva Center di New York City. La disidratazione è comune tra le donne, soprattutto se esse stanno ancora bevendo caffeina e alcool. La prescrizione di otto bicchieri di acqua è in gran parte un mito. “Semplicemente bevi abbastanza acqua senza caffeina liquida cosicchè l’urina è di colore giallo chiaro e mangia cibi con alto contenuto di acqua, quali lattuga e anguria,” consiglia Sarah Krieger, R.D., una nutrizionista a Kalamazoo, Michigan e portavoce dell’Accademia di nutrizione e dietetica.
Mangia più sano. Oltre a limitare cibi elaborati e confezionati, è una buona idea centrare la tua dieta sugli alimenti interi, freschi con un certo numero di pH.

“Ci sono prove che gli alimenti alcalini, che aiutano il tuo corpo a raggiungere un pH adeguato, possono migliorare la qualità del tuo muco cervicale, rendendo più facile concepire,” dice Blakeway. Amplifica la tua assunzione di verdure a foglia verde, e verdure di radice anche il limone può aiutare, evita gli alimenti che formano acido come prodotti lattiero-caseari, zucchero, carne e grano prima dell’ovulazione.
Ottieni assistenza per la seconda volta. “Vedo alcune mamme che sono scioccate quando hanno difficoltà a concepire dopo il loro primo figlio,” dice Alan Copperman, M.D., direttore di riproduttiva medicina Associates di New York e condirettore della divisione di endocrinologia riproduttiva e infertilità presso il Mount Sinai Hospital di New York City. Le cause della sterilità secondaria sono innumerevoli, tra cui lo stile di vita (troppo esausti dopo essersi presi cura di un bambino per avere rapporti sessuali), medico (un taglio cesareo che non è completamente guarito) e anche semplicemente l’età avanzata.

Molti di questi problemi sono risolvibili, purché non aspetti a chiedere assistenza. Dice il Dr. Copperman ” il primo passo è valutare l’ utero e le tube della donna,” dice. “Poi dobbiamo assicurarci che il partner non abbia problemi come l’assunzione di alcuni farmaci di pressione sanguigna o stia sperimentando disfunzione erettile”.
Non escludere le uova di una donatrice. Per donne oltre i 40 anni, utilizzando uova da un’altra donna (in genere di vent’anni o primi anni dei trenta ) è spesso uno sforzo ma è agrodolce.”Sappiamo che le donne esitano perché vogliono trasmettere il loro DNA, ma così tanto del fattore biologico di un bambino viene crescendo dentro la madre e altri fattori ambientali”, dice il Dr. Ryley. “La donazione di ovociti ha un grande tasso di successo..–fino all’80%..–e prima si opta per essa, si avranno migliori probabilità”.
Copyright © 2013 Meredith Corporation.
Tutti i contenuti di questo sito Web, compreso il parere di un medico ed eventuali altre informazioni relative alla salute, sono solo a scopo informativo e non devono essere considerati un piano di diagnosi o un trattamento specifico per ogni situazione individuale.

L’ uso di questo sito e le informazioni ivi contenute non creano un rapporto medico-paziente. Chiedi la consulenza diretta del medico in relazione a eventuali domande o problemi che possono insorgere per quanto riguarda la propria salute o la salute degli altri.

Leggi anche
svezzamento
13 novembre 2017 0
Lo svezzamento è il passaggio dal latte materno ai cibi solidi, ed è un percorso che varia per ognuno. Ecco ...