Madre a 10 anni: la storia di una bambina romena che ha dato alla luce il suo primo figlio.

mother and baby

È innegabile. Oggi come oggi siamo bombardati da notizie riguardanti ragazze-madri. Adolescenti che, complice l’incoscenza dell’età, si ritrovano ad essere genitori.

Per quanto tutto questo possa essere discutibile,si deve comunque tenere in conto che si parla di persone sessualmente adulte, quindi, biologicamente pronte alla procreazione.
Ma cosa succede quando, a procreare, è una vera e propria bambina?
È questo il caso di una baby-mamma rumena, una bambina di 10 anni che ha dato alla luce il suo bambino (!) in una clinica spagnola.
La notizia ha, ovviamente, fatto il giro del mondo, complice l’attenzione mediatica che ha suscitato l’avvenimento.

Stando alle agenzie, il padre della neonata sarebbe un ragazzino tredicenne che, ovviamente, sembra essere scomparso dalla circolazione.

La baby mamma, una gipsy rom, dal canto suo, non sembra essere così sconcertata da quanto le sia accaduto.
Il fatto che una bambina di soli nove anni possa aver consumato rapporti sessuali e addirittura messo alla luce un bambino non la turba più di tanto.

Per ora non si sa ancora se qualche denuncia verrà esposta nei confronti della madre/nonna della bambina, una donna di 30 anni, o nei confronti del baby-papà.

Una cosa è certa, nonostante l’età, la piccola rom non detiene il record di mamma più giovane del mondo. Sul podio c’è una bambina messicana, Lina Medina, che ebbe un figlio all’età di 5 anni nel lontano 1940.

Tutta questa vicenda ha sicuramente sollevato alcuni dubbi sull’azione che dovrebbe intraprendere l’Unione Europea in merito a casi eccezionali come questi, ma, per ora, rimane tutto molto confuso. Ai posteri, dunque, l’ardua sentenza.