Lettera matrimonio figlia

I love You

Lettera matrimonio figlia

-Cleopatra: “Se è amore davvero, dimmi quant’é”

– Antonio: “E’ un amore miserabile quello che si può misurare”

-Cleopatra: “Voglio fissare un limite sino al quale essere amata”

-Antonio: “Allora dovrai per forza scoprire nuovo cielo, nuova terra”

(Antonio e Cleopatra- Shakespeare)

L’amore

Ognuno di noi è alla ricerca dell’anima gemella, di colui che ci fa arrossire e battere il cuore all’impazzata. Di colui che non vediamo l’ora di incontrare dopo una giornata faticosa, sperando di passare del tempo assieme e quando lo si ha, il momento scorre troppo veloce e tu preghi che esso rallenti un pochino, cercando di assaporare ogni attimo come unico. Di chi ti ascolta e si prende cura di te dopo che ti ha conosciuta ed ha preso la decisione di stare con te nonostante i difetti, nonostante tutto. Questo è amore. Amore. Una semplice parola composta da cinque lettere, nel quale interno, essa possiede un significato immenso.

L’amore può essere rappresentata come una sfera vista da lontano, la quale però man mano che ci avviciniamo ed entriamo in contatto con essa attraverso l’esperienza, notiamo che comincia a possedere delle sfaccettature di colore diverso al suo interno: una miriade di colori che si sfumano uno nell’altro. Questo perché la parola amore nel suo profondo, racchiude più concetti, come la fiducia, la sincerità, la premura di prendersi cura dell’altro, la dolcezza, la gentilezza e come queste, molte altre che danno vita a questa sfera.

E questo concetto astratto ha il potere di unire due persone da un legame fortissimo, il quale è costituito da una mescolanza di attrazione e di sentimento. Infatti l’amore non è solo seduzione, in quanto in quel momento le due anime si avvicinano sempre più e si affezionano costruendo un’ affinità talmente forte, che il benessere dell’altro diventa prioritario rispetto al proprio e ciò comporta che nei momenti difficili l’altra parte aiuta a portare il carico della sofferenza alleggerendolo, trovando successivamente una soluzione insieme.

Il filo rosso

Questo concetto di legame lo ritroviamo anche in una leggenda Cinese, la quale si diffuse in Giappone, questo mito è chiamato “Unmei no akai ito”.

Questa credenza racconta che nel giorno della nascita, al piccolo, viene allacciato sul mignolo della mano sinistra oppure sulla caviglia un filo rosso invisibile, il quale a sua volta è legato ad un’altra persona. Questo filo ha una caratteristica fondamentale quella di essere indistruttibile, infatti, tutto ciò che accadrà non influenzerà il legame tra le due anime, le quali saranno destinate a stare insieme. Ma il filo non è perfetto, in quanto ha la possibilità di intrecciarsi e sarà difficile da slegare, ciò rappresenta che un rapporto non è semplice e che vi sono e saranno momenti ardui per entrambi. Ma se la coppia ci tiene, con pazienza ed affetto riuscirà a superare i problemi, snodando questo filo e rendendo questo legame più solido e più duraturo!

Alla fine l’anima gemella è colui che si offre di essere il compagno che starà al tuo fianco, che crescerà e che affronterà un’avventura emozionante con la partner, sfidando i pericoli e godendo dei momenti felici insieme.

Ognuno è il protagonista di un’avventura, della propria avventura, della propria vita.

L’aquila ed il falco

Questo legame però non deve trasformarsi in un vincolo. I Sioux, una popolazione nativa americana, hanno spiegato questo concetto attraverso la “leggenda dell’aquila e del falco” essa ci narra la storia di due innamorati, i quali volevano che il loro amore rimanesse solido e fosse duraturo, perciò andarono dal saggio della tribù sperando in una risposta. Ma il saggio li invitò a intraprendere una missione, ognuno individualmente: dovevano avventurarsi e portare nel villaggio uno il falco più maestoso, l’altro l’aquila più bella. I due si separarono dolcemente e si diressero per compiere il loro incarico. Entrambi portarono il falco e l’aquila al saggio cosicché egli ordinò di prenderli e legare assieme le zampe di entrambi gli uccelli. Successivamente provarono a farli volare ma l’unica cosa che gli uccelli riuscirono a fare insieme erano dei piccoli saltelli per poi precipitare a terra, dopo un po’ iniziarono ad accanirsi uno sull’altro, tirandosi beccate a vicenda cercando di separarsi.A quel punto il saggio li slegò e li lasciò volare.

Così i due amanti capirono che la risposta alla domanda era davanti ai loro occhi.

Questa bellissima leggenda ci spiega che l’elemento essenziale che rende un rapporto stabile è la libertà individuale, lasciare che l’altra parte esprima pienamente sé stesso, senza restrizioni, che possa volare in compagnia della persona amata ma libero!

In questa lettera noi vediamo trionfare e consolidare l’amore di due giovani attraverso il matrimonio ma in essa emerge anche un altro tipo di amore, quello di una madre per la propria piccola ormai cresciuta. Un amore che è ugualmente potente ed importante, che è ugualmente immenso. E’ un sentimento pieno di candore ed è per sempre: l’amore di una madre.

La lettera

Il giorno del matrimonio di una figlia è un momento carico di emozioni anche per la mamma della sposa, ecco l’esempio di una lettera da consegnare alla vostra “bambina” il giorno delle nozze o da leggere durante i discorsi al ricevimento.

Personalizzatela con i nomi della sposa, dello sposo e con i vostri più cari ricordi.

“E’con amore,gioia ed orgoglio che mi trovo,qui, oggi a scriverti questa lettera per augurare a te, mia bella figlia, una vita beata piena di felicità, gioia e risate.

Tu sei per me il sole e il dono più bello che abbia mai ricevuto.Sei stata una bambina felice,trovavi e trovi sempre il bello in tutto. La tua dolcezza è come il miele.

La tua gentilezza e la tua generosità, la tua calma e la tua forza sono fonte di ispirazione. La tua saggezza e maturità sono superiori ai tuo anni. Queste qualità permeano ogni aspetto della tua vita. Sarai una buona madre, darai ai miei futuri nipoti una vita di amore, di divertimento e di attenzioni.Avrai sicuramente una bella famiglia.

Lui ha trovato in te una compagna meravigliosa e sono orgogliosa di voi due. Apprezzo l’amore, le risate e la sicurezza che lui ti dà. Insieme siete fantastici. So che lo ami con tutto il cuore e che è il tuo migliore amico ed il tuo vero amore.

Eravate entrambi molto giovani quando vi siete conosciuti … anni fa. Avete resistito a momenti difficili, e ci siete sempre stati l’uno per l’altra, e vi rispetto per questo.

Tesoro mio so che ci sono stati momenti difficili tra noi,mi ricordo gli scontri che abbiamo avuto nella tua adolescenza e so che li abbiamo superati, ma voglio che tu sappia che a volte è difficile fare il genitore e che ci sono sempre lezioni da imparare. I bambini sono il dono più grande e guadagnerai ed imparerai molto dai tuo figli,come io ho imparato molto da te.

Ora che sei cresciuta non hai più bisogno che ti tenga per mano ogni giorno, ma sarai sempre nel mio cuore e ci sarò sempre se avrai bisogno di me. Sono felice della donna che sei diventata e molto orgogliosa di averti accompagnata nel tuo cammino. Tutti i ricordi insieme a te e l’amore che ci lega mi fanno sentire incredibilmente fortunata ad averti non solo come figlia, ma come migliore amica.

Hai il mio sostegno e il mio amore per voi come coppia e come futura famiglia. Possa il tuo matrimonio essere sempre benedetto con felicità, amore, risate e gioia; e che abbiate sempre voglia di stare insieme.

Con tutto il mio cuore congratulazioni per il tuo matrimonio.

Ti voglio bene.

Mamma”

Leggi anche
download
17 giugno 2014 0
Il crack, una forma di cocaina, è una delle droghe più gravi e pericolose che un adolescente ...