I problemi vaginali che insorgono durante la gravidanza

featured-53182

Primo trimestre

All’inizio della gravidanza, tutto si modifica. Cambia il volume di sangue del vostro corpo e cambiano le concentrazioni ormonali di estrogeni e, questi cambiamenti portano a piccole modifiche della vostra salute vaginale.
Perdite più abbondanti di secrezioni vaginali
All’inizio della gravidanza, il corpo comincia a pompare più estrogeno e progesterone, e questo causa un flusso più pesante delle secrezioni vaginali. Celeste Brophy, di Ottawa, Ontario, madre di due bambini, dice che le sue perdite vaginali in gravidanza erano abbondanti e commenta dicendo: “Ho effettivamente dovuto cambiare slip un paio di volte al giorno.”
Tessuti gonfi
Durante la gravidanza, il volume del sangue nel corpo aumenta di circa il 50%, con tanto di quel liquido diretto al vostro utero per nutrire il feto in crescita. Il tessuto vaginale diventa gonfio di sangue, lasciando in alcune donne una sensazione di fastidio e dolore.
Sensazioni sexy
Ci sono anche risvolti positivi, infatti in gravidanza la vagina e le labbra vaginali durante la gravidanza assumono l’aspetto che di solito si presenta durante i momenti di intimità con il proprio partner.

Non si tratta di una brutta situazione per il vostro partner“, dice Robin Elise Weiss, autore di The Joy of Sex incinta (Fair Winds Press). Con il tessuto delle pareti vaginali pieno di sangue, tuo marito otterrà più stimolo durante il rapporto sessuale.
Peli incarniti
Durante la gravidanza, sei più soggetta ai peli incarniti, che si verificano quando le ghiandole sebacee si intasano con il sudore e con le cellule di pelle morta, due cose che si producono a causa del progesterone e di modifiche sul metabolismo.
Segno di Chadwick
Con più sangue che scorre lungo il collo dell’utero, la vulva può avere una tonalità più scura, bluastra.Questa iperpigmentazione è a volte chiamata Chadwick di segno, un segno precoce di gravidanza e inoltre è stata attribuita al vortice stesso di ormoni: estrogeno, progesterone e un ormone che stimola le cellule produttrici di pigmento. Ad alcune mamme si forma anche una linea nigra (una linea scura verso il basso addome). Entrambi i sintomi sono innocui e la colorazione normale dovrebbe tornare a fine gravidanza.
Spotting
I medici non sono ancora sicuri del perché, fino al 30% delle donne, si manifesta un piccolo sanguinamento vaginale durante il primo trimestre, ma l’aumento di sangue alla cervice potrebbe essere la causa.

Per alcune donne, un Pap-test o un rapporto sessuale possono provocare qualche macchia. “Effettuiamo controlli con pennellino e tampone per prelevare culture vaginali durante la prima visita prenatale, e troviamo tracce di sangue nel 25% dei casi,” dice Terry Hoffman, ginecologo al Mercy Hospital, a Baltimora. Il sanguinamento nel primo trimestre è spesso innocuo; ma è sempre meglio chiamare il ginecologo al più PRESTO, solo per essere rassicurati che va tutto bene.

Secondo trimestre

Nel secondo trimestre gli ormoni della gravidanza e la pressione dalla pancia in crescita, possono causare irritazioni vaginali.
Orgasmi più intensi
Il sesso durante la gravidanza è molto piacevole per me, anche più del normale,” dice Jennifer Rifkin, diventata madre da 4 mesi. La lubrificazione più intensa e il flusso di sangue aumentato in zona vaginale provocano un piacere più intenso. Alcune donne diventano improvvisamente multiorgasmic.
Perdere la libido
Può succedere che alcune donne non sono mai eccitate durante la gravidanza.

Quando si hanno complicazioni come il previa della placenta, una cervice problematica o una storia di parto prematuro, il medico può metterci a riposo con il sesso. In questo caso si possono prendere in considerazione altri modi per comunicare con il partner, ad esempio offrendo un massaggio alla schiena o lasciando biglietti d’amore.
Lievito infezioni
Alla 17esima settimana, incinta del suo secondo figlio, Kate Sanchez, di Everett, Washington, ha già registrato due infezioni di lievito, curate con crema Clotrimazolo. Come altro rimedio, ci dice che dopo la doccia, non mette subito gli slip, per dare modo alla zona vaginale di respirare un po’. In questo trimestre è facile per una donna in gravidanza avere un’alterazione del ph vaginale e una crescita di questi lieviti. Ma per fortuna, su stretta indicazione del proprio ginecologo, con un farmaco topico come Monistat, questo fastidio si può alleviare.
Prurito vaginale
Anche senza un’infezione, possono aumentare le sensazioni di prurito vaginali e questo a causa dell’aumento delle secrezioni intime.

Per lenire il problema, basta indossare mutandine di cotone.
Vene varicose
Durante la gravidanza mano a mano che il feto cresce, la pressione dall’utero rallenta il flusso di sangue nella parte bassa del corpo e le vene cominciano a distendersi ovunque sotto la vita, compreso l’inguine. Quindi ci sarà un manifestarsi di vene varicose sulle gambe, fastidio che avvertirete intorno al 4° mese di gravidanza e che dopo la nascita del bambino sparirà.

Terzo trimestre

Verso la fine della gravidanza, il vostro corpo comincia a prepararsi per travaglio e parto.
Lavare le parti intime
Durante la gravidanza i cambiamenti ormonali danno alle perdite vaginali un odore sgradevole, che necessariamente si possono alleviare con lavaggi localizzati un paio di volte al giorno con acqua e sapone. Così facendo però: “Si lavano via i batteri sani e lo strato di lubrificante protettivo sulla superficie della parete vaginale,” dice il Dr. Livoti. Se ciò accade, si può sviluppare una vaginosi batterica.
Acne vaginale
In una vulva gonfia e umida si può manifestare acne vaginale. Si può curare come si farebbe con dei normali brufoli con acqua e sapone e utilizzando amamelide o una crema a base di acido salicilico topico. Se non si risolve in questo modo, consultare il medico.
Streptococco di gruppo B
Lo streptococco di gruppo B è un batterio che vive nell’intestino e nella vagina nel 30/40% per cento delle donne. “Non si tratta di una malattia venerea ed è innocuo mentre sei incinta”, dice il Dr. Stewart. Ma può causare una grave malattia nel bambino, inclusi polmonite o meningite, se raggiunge la vagina. Tra la 35esima e la 37esima settimana di gravidanza, il ginecologo ti farà culture rettali e vaginali per effettuare un check up batterico. Se il risultato è positivo, ti verranno dati antibiotici durante il travaglio, per prevenire malattie connesse con lo streptococco di gruppo B nel neonato.
Crampi
Michelle Henry, Overland Park, Kansas racconta: “Ho avuto rapporti sessuali con il mio partner poco tempo prima di terminare la gravidanza e ho perso il mio tappo mucoso (una massa che blocca il collo dell’utero durante la gravidanza), e le contrazioni sono iniziate poco dopo,” dice.
Alla fine della gravidanza, avere un orgasmo può impostare un’ondata di mini contrazioni. Non sono dannose per il bambino e non significa necessariamente entrare in travaglio, ma se ti senti a disagio, chiedi al partner di usare il preservativo; lo sperma contiene prostaglandine, un composto che causa lo spasmo e intensifica le contrazioni se entra in contatto con i muscoli uterini.
La Prostaglandine causa crampi più forti perché ci sono recettori nelle cellule di muscolo uterino per loro da associare,” spiega il dottor Hoffman.
Quando si “rompono le acque”
Se si “rompono le acque”, è meglio non avere rapporti sessuali. L’organo sessuale maschile può introdurre batteri nella cervice. “Incoraggio le mie pazienti incinte, di praticare tanto sesso, finché non hanno le membrane rotte,” dice Lee Shulman, professore di ostetricia e Ginecologia presso Northwestern Memorial Hospital, a Chicago. “Non so se funziona, ma sono sempre tutti molto felici.”

Tutti i contenuti di questo articolo, compreso il parere del medico ed eventuali altre informazioni relative alla salute, sono solo a scopo informativo e non devono essere considerati piano di diagnosi o trattamenti specifici per ogni situazione individuale. Cercare la consulenza diretta del medico in relazione a eventuali domande o problemi che si possono avere per quanto riguarda la propria salute o quella degli altri.

Leave a comment

Your email address will not be published.


*