Gli U.S. potrebbero presto consentire ai bambini ad avere tre genitori genetici

featured-51837

Secondo uno studio organizzato dalle accademie nazionali delle scienze, ingegneria e medicina, il governo US dovrebbe lasciare che gli scienziati combinino il DNA di tre genitori genetici per fare un embrione. La procedura è progettata per aiutare le donne affette da malattia mitocondriale a dare alla luce bambini sani.
Ma la tecnica — già approvato in Gran Bretagna — è controversa, e se è approvata, vorrebbe dire che quei bambini avrebbero componenti genetiche da tre persone diverse.

  • CORRELATI: Un bambino con tre-padri non è pazzo, come tutti pensate

Torniamo indietro un po’: la malattia mitocondriale coinvolge una mutazione genetica che può causare una serie di problemi di salute, compresi influenze, cecità, problemi cardiaci e affezione epatica. Circa 4.000 persone nascono con questa condizione negli Stati Uniti ogni anno. Perché la malattia è tramandata di madre in figlio, molte donne affette da queste condizione di decidono di adottare piuttosto che correre il rischio di avere un bambino malato.

Ma ora gli scienziati pensano che un tipo di terapia genetica nota come sostituzione mitocondriale potrebbe cambiare tutto questo.
Per evitare la trasmissione difettosa del DNA, gli scienziati hanno suggerito di prendere una donatrice dell’uovo con i mitocondri normali, rimuovendo nucleo malato della madre e sostituendolo con il nucleo sano. Altri pensano che modificando un uovo fecondato attraverso il trasferimento di DNA nucleare da una madre malata potrebbe funzionare. Ma i critici dicono che le implicazioni sociali di avere un figlio che tecnicamente ha tre genitori sono notevoli. E la procedura, che non è ancora stata utilizzata per produrre una persona, potrebbe non essere sicura. Ecco perche ‘ la FDA ha chiesto agli studiosi maggiori informazioni.

Lo studio ha detto che la tecnica dovrebbe essere utilizzata negli studi clinici — ma solo sugli embrioni maschi, poiché gli uomini non tramandano DNA mitocondriale ai loro figli. Ci hanno anche suggerito un numero di passaggi per garantire la sicurezza della procedura, tra cui tenere traccia di eventuali bambini creati con la procedura per anni dopo la nascita.

Se la tecnica funziona con embrioni di maschi, lo studio ha detto che quindi potrebbe essere usata anche per fare bambini con embrioni femminili.
“La limitazione dell’uso di sostituzione mitocondriale ai maschi era un tocco sorprendente e intelligente ha sacco di senso,” dice Eli Adashi, un professore di scienza medica alla Brown University, esperto di genetica.
Detto questo, se la FDA approva lo studio, vorrebbe dire che alcuni degli embrioni fecondati che vengono creati non saranno usati semplicemente perché sono femminili —
Qual è il tuo pensiero?
Adela Actman Becker è una scrittrice freelance, blogger e una mamma. Guarda il suo sito holleeactmanbecker.com per saperne di più e seguila su Twitter a @holleewoodworld.